In nottata, The Hollywood Reporter ha spiegato che il regista di Shang-Chi and the Legend of the Ten Rings Daniel Cretton ha deciso di fare il tampone per il Coronavirus e quindi le riprese della prima unità sono state momentaneamente sospese in attesa dei risultati. Il regista non ha sintomi, ma essendo diventato da poco papà, ha scelto per sicurezza di fare il tampone e mettersi in isolamento nel periodo di attesa dei risultati del test.

Ora la Disney ha annunciato (via THR) di aver interrotto le produzioni di La Sirenetta, Home Alone, The Last Duel, Nightmare Alley, Peter Pan & Wendy e anche di Shang-Chi.

Stando al comunicato ufficiale, si tratta di una decisione presa a scopo precauzionale anche se non ci sono stati casi di Coronavirus nelle produzioni e l’intenzione è quella di riprendere il prima possiibile:

Anche se non ci sono stati casi confermati di COVID-19 nelle nostre produzioni, dopo aver considerato le condizioni attuali e nel miglior interesse del nostro cast e della nostra crew, abbiamo deciso di mettere in pausa la produzione dei nostri film live action per un breve periodo. Continueremo a monitorare la situazione e ripartiremo il prima possibile.

Inoltre il protagonista del film Simu Liu ha pubblicato un aggiornamento su Instagram, confermando che faranno di tutto per realizzare un grande film su Shang-Chi.

Per quanto riguarda la notizia che avrete sicuramente letto online, la nostra prima unità si è presa alcuni giorni mentre alcune persone del nostro staff stanno facendo dei test a scopo precauzionale. Sono davvero grato di lavorare per una compagnia così prudente in questo periodo difficile. Tutti siamo di buon umore e stiamo lavorando duramente per realizzare un film incredibile! Rimanete al sicuro, lavatevi le mani e – naturalmente – non siate razzisti.