La Walt Disney Company avrebbe “sacrificato” Black Widow per non posticipare l’uscita della serie Hawkeye secondo Forbes.

Dopo essere stato rinviato diverse volte a causa della pandemia, questo mese Black Widow è stato distribuito in contemporanea al cinema e sulla piattaforma di streaming Disney+ con Accesso VIP. La pellicola, ambientata tra gli eventi di Captain America: Civil War e quelli di Avengers: Infinity War, vede Natasha Romanoff/Vedova Nera (Scarlett Johansson) fare i conti con il suo passato e con le relazioni lasciate alle spalle prima di diventare un Avenger.

Il cinecomic avente per protagonista Scarlett Johansson, come sappiamo, ha incassato ben 80 milioni di dollari nel primo week-end di programmazione americano, diventando il film con l’esordio più alto al box-office dall’inizio della pandemia da Covid-19, mentre su Disney+ ha totalizzato 60 milioni di dollari tramite pagamento aggiuntivo. Malgrado ciò, il rilascio ibrido di Black Widow ha dimostrato ben presto di essere piuttosto controverso e controproducente. Dopo la dura critica della NATO sulla “performance anomala” della pellicola al box-office nel secondo week-end, Scarlett Johansson ha citato in giudizio la Walt Disney Company per aver infranto una clausola del suo contratto con i Marvel Studios che prevedeva una distribuzione esclusivamente cinematografica (e una percentuale sugli incassi in base alla performance del film) e che è costata all’attrice circa 50 milioni di dollari.

Stando ad un lungo articolo pubblicato da Forbes, Disney avrebbe deciso di non rimandare ulteriormente l’uscita di Black Widow nelle sale per non posticipare l’uscita della serie Hawkeye (in cui assisteremo al ritorno di Florence Pugh nel ruolo di Yelena Belova) e per non interrompere in questo modo il buzz in Rete e l’enorme successo riscontrato dalle serie prodotte dai Marvel Studios per il servizio della Casa di Topolino:

Questo potrebbe scioccarvi ma le motivazioni della Disney non era interamente altruistiche. Un grosso motivo per il quale Black Widow è uscito quest’estate a qualunque costo è perché la Disney voleva che la macchina del Marvel Cinematic Universe andasse avanti come previsto dalla programmazione. Mentre Black Widow è al 95% uno stand-alone, Disney voleva distribuire Black Widow prima di Shang-Chi e la Leggenda dei Dieci Anelli (previsto ora per il week-end del Labor Day) e di Eternals (6 novembre).”

“L’epilogo di Black Widow si collega in modo diretto agli eventi che presumibilmente si verificheranno nella serie Hawkeye. Quello show vedrà l’Occhio di Falco di Jeremy Renner e Kate Bishop (Hailee Steinfeld) scontrarsi con Yelena Belova (Florence Pugh) perché quest’ultima è stata falsamente informata dalla Contessa Valentina Allegra de Fontaine (Julia Louis-Dreyfus) che Occhio di Falco ha ucciso sua sorella. Un conto è se la Contessa viene introdotta prima in The Falcon and The Winter Soldier prima del suo cameo ‘a sorpresa’ in Black Widow. Un altro è avere una serie per Disney+ con uno spunto di trama importante che non è ancora stato ‘rivelato’. In questo caso, rimandare Black Widow avrebbe significato rimandare anche Hawkeye. Con le visualizzazioni dignitose ottenute dalle serie [Marvel] per Disney+ (soprattutto se confrontate con qualsiasi altro prodotto originale di Disney+ ad eccezione di The Mandalorian) e il forte chiacchiericcio sui social di settimana in settimana, niente può fermare questo treno. Black Widow è stato scaraventato nelle sale cinematografiche in parte per mantenere il calendario delle serie per Disney+.”

Ricordiamo che Black Widow, diretto da Cate Shortland (Berlin Syndrome) e scritto da Jac Schaeffer (WandaVision) e Eric Pearson (Thor: Ragnarok), vede nel cast Scarlett Johansson (Natasha Romanoff/Vedova Nera), Florence Pugh (Yelena Belova), David Harbour (Alexei Shostakov/Red Guardian), Rachel Weisz (Melina Vostokoff), William Hurt (Segretario Thaddeus “Thunderbolt” Ross), O-T Fagbenle (Rick Mason) e Ray Winstone (Dreykov).

Black Widow Hawkeye

SINOSSI
Nello spy-thriller ricco d’azione Marvel Studios’s Black Widow, Natasha Romanoff a.k.a. la Vedova Nera affronta i lati oscuri del suo registro quando una pericolosa cospirazione con legami col suo passato insorge. Inseguita da una forza che non si fermerà davanti a nulla finché non l’avrà sconfitta, Natasha dovrà fare i conti con il suo passato da spia e con le relazioni spezzate e lasciate alle spalle prima di diventare un Avenger.

Fonte