Il regista del primo film di Deadpool ritiene che il personaggio non abbia bisogno del Rating-R nel Marvel Cinematic Universe.

Dopo l’acquisizione della 20th Century Fox, i Marvel Studios integreranno gli X-Men e Fantastici 4 nell’Universo Cinematografico Marvel ma soltanto un personaggio non ripartirà da zero: il Deadpool di Ryan Reynolds. La Walt Disney Company ha ribadito più volte di voler continuare a realizzare film vietati ai minori sul Mercenario Chiacchierone e lo stesso presidente dei Marvel Studios Kevin Feige ha confermato che il terzo capitolo, scritto dalle sorelle Wendy Molyneaux e Lizzie Molyneaux-Loeglin (Bob’s Burgers), sarà ambientato nel MCU.

Nel corso di un’intervista con Inverse, a Tim Miller, regista del primo film, è stato chiesto se un personaggio come Deadpool possa esistere effettivamente nel Marvel Cinematic Universe senza essere stravolto. Al contrario di ciò che pensano molti, tuttavia, Miller ha spiegato che dal suo punto di vista il Mercenario Chiacchierone funzionerebbe ugualmente anche se privato del Rating-R a patto che sia interpretato da Ryan Reynolds:

“Penso che l’interpretazione del personaggio di Ryan Reynolds e il modo in cui si appropria di quel tipo particolare di follia – anche se non usasse la parola con quattro lettere [f**k] – sarebbero ancora lì. Sarebbe ancora lo stesso personaggio. Potrebbero togliere le parti vietate ai minori se lo volessero e sarebbe ancora Deadpool se fosse Ryan ad interpretarlo.”

Ricordiamo che Deadpool 2 (2018), scritto da Rhett Reese e Paul Wernick e diretto da David Leitch, vede nel cast Ryan Reynolds (Wade Wilson/Deadpool), Josh Brolin (Nathan Summers/Cable), Morena Baccarin (Vanessa Carlysle), Julian Dennison (Russell Collins/Firefist), Zazie Beetz (Domino), T. J. Miller (Weasel) e Brianna Hildebrand (Testata Mutante Negasonica).

Deadpool

SINOSSI
Dopo essere sopravvissuto a un attacco bovino quasi letale, lo sfigurato chef di una caffetteria (Wade Wilson) cerca a tutti i costi di diventare il barista più hot di Mayberry tentando, allo stesso tempo, di fare i conti con la perdita del senso del gusto. Mentre cercherà di riacquistare il gusto per la vita, oltre a un flusso canalizzatore, Wade dovrà combattere contro dei ninja, la Yakuza, dei cani sessualmente aggressivi, nel suo viaggio intorno al mondo che lo porterà alla scoperta del valore della famiglia, dell’amicizia e del sapore, trovando un nuovo gusto per l’avventura e guadagnandosi anche la tanto desiderata tazza con la scritta Miglior Amante del Mondo.

Fonte