Ryan Reynolds, ospite al San Diego Comic-Con, durante la presentazione del cinecomic Deadpool, ha raccontato qualche divertente aneddoto, riguardante le riprese del film:

“Abbiamo dovuto fare un sacco di lavoro in pochissimo tempo. Fox ha dato la luce verde e dopo 12 settimane dovevamo essere sul set. Non c’è stato tempo per una lunga preparazione. Così ci siamo buttati nel lavoro, ci siamo concentrati nella lotta per realizzare la tuta in tempo. Un po’ come quando il tempo è scaduto e sei ancora in alto mare. Ma alla fine abbiamo vinto. Quando abbiamo visto la tuta pronta, completa e con tutti i dettagli giusti, io e il regista Tim Miller abbiamo pianto. Non sto esagerando, abbiamo pianto in Simi Valley, California, in un magazzino in cui alcuni ragazzi realizzano queste incredibili tute. Siamo entrati dentro e ci siamo messi a piangere. E’ stato bellissimo.”

Sicuramente il cinecomic che ha suscitato più emozioni durante il Comic-Con è proprio Deadpool, e vedere Ryan Reynolds così coinvolto nel suo lavoro può solamente aver entusiasmato ancora di più il pubblico.