Una nuova graphic novel sta arrivando, e sarà tutta incentrata sul Mercenario dalla Lingua Lunga più amato dei fumetti! La graphic novel s’intitolerà Deadpool: Bad Blood, sarà scritta e disegnata da Rob Liefeld, affiancato da Chris Sims e Chad Bowers. Liefeld, a proposito di questa sua nuova creatura, ha avuto modo di parlarne con la Casa delle Idee, intervista che vi riportiamo qui di seguito.

“Sono stato contattato dalla Casa delle Idee che mi ha chiesto espressamente se fossi interessato a una graphic novel su Deadpool. Ho risposto di sì all’istante e da subito ho avuto una storia molto precisa in mente, che volevo raccontare da circa vent’anni. Quindi mi sono messo al lavoro immediatamente per scrivere una bozza. Quando creai Deadpool assieme a Fabian Nicieza, capii da subito che sarebbe stato molto popolare. Arrivarono più mail per lui, dopo quel New Mutants #98 in cui fece il suo debutto, di quanto non fosse accaduto per anni per ogni altro personaggio. Da allora, i fan lo hanno sempre amato e portato in trionfo. Per quel motivo e su impulso della Marvel, lo misi subito in primo piano nelle storie di X-Force e questo contribuì moltissimo a rendere il secondo numero di quella serie uno dei fumetti più venduti di ogni epoca. Anche se solo per qualche mese, mettemmo Cable e compagnia quasi in panchina per far posto a Deadpool e alla sua popolarità dilagante (…) Nel corso degli anni, ho apprezzato tutte le varie incarnazioni del personaggio, da quella di Daniel Way a quella quasi diabolica e inquietante di Rick Remender su Uncanny X-Force. Non mi pesa vedere i miei personaggi creati per la Marvel nelle mani di altri, così diversi da come li avevo immaginati. Sai che accadrà quando lavori per una major e l’immortalità della paternità di un personaggio tanto importante è una ricompensa enorme”.

Ma non è finita qui, infatti la Marvel a proposito di Deadpool: Bad Blood, ha intervistato anche i colleghi che affiancheranno Liefeld nel lavoro. Ecco cosa ha rilasciato Bowers a proposito di X-Men ’92:

“Il nostro editor su X-Men ’92, Jordan D. White, ci ha sottoposto questo progetto con Rob chiedendoci se fossimo interessanti e abbiamo detto subito di sì. Del resto, lo abbiamo ossessionato con la nostra passione per il lavoro di Rob Liefeld per quasi un anno, andava sul sicuro. Siamo cresciuti con la sua X-Force, con Cable, Shatterstar e, ovviamente, Deadpool”.

E a proposito di Cable, Chris Sims, ha affermato:

“Credo che la possibilità di utilizzare Cable nelle storie di X-Men ’92 sia stata la nostra prima richiesta. Da lì, abbiamo cercato di coinvolgere il resto della sua squadra e, possibilmente, Deadpool. Ovviamente, non potevamo rifiutare un’occasione così ghiotta per averlo tutto per noi”.

Infine, Liefield conclude affermando che non rappresenta un “mentore”, tutto ciò che cerca di fare è ” tirar fuori la miglior storia possibile, pompando divertimento all’interno della mitologia di Deadpool”, proseguendo poi con il sottolineare la bravura dei ragazzi che lo affiancheranno per questo nuovo lavoro:

“I ragazzi sono incredibili e adoro la loro passione per i tempi che furono. Sono un grande fan del loro lavoro su X-Men ’92 e sono riusciti a darmi davvero la carica col loro entusiasmo (…) Nella storia vedrete Wade scontrarsi con Thumper. Ci saranno molti flashback che illustreranno il loro passato e la loro rivalità. Parecchie risate, avventura, un sacco di azione, come nella miglior tradizione del personaggio. Ci saranno anche Cable e Domino a fare una gustosa apparizione. Mi sto divertendo un sacco con tutti i giocattoli Marvel che avevo a disposizione ai tempi di New Mutants e X-Force”.

Bowers e Liefeld infine concludono l’intervista parlando del progetto e di quello che hanno intenzione di presentare:

“Copriamo un lasso di tempo piuttosto lungo della vita di Wade e la cosa ci ha dato proprio gusto. Pensando al fatto che oggi come oggi Deadpool è ufficialmente un personaggio popolarissimo all’interno dell’Universo Marvel, accettato dalla comunità dei supereroi, viene facile dimenticarsi che non è stato esattamente un dei buoni, nel corso della carriera. Ci penseremo noi a ricordarvelo”.

“Bad Blood toccherà molti degli elementi chiave del passato di Deadpool – Afferma Liefeld– Vogliamo portare il personaggio fuori equilibrio in questa storia, metterne alla prova la personalità. Thumper è l’antagonista perfetto per farlo: qualcuno che persino uno come il Mercenario Chiacchierone è costretto a considerare una seria minaccia”.