Karan Soni non sa ancora se tornerà nei panni di Dopinder nel terzo film su Deadpool (Ryan Reynolds) prodotto dai Marvel Studios.

Dopo l’acquisizione della 20th Century Fox, i Marvel Studios integreranno gli X-Men e Fantastici 4 nell’Universo Cinematografico Marvel ma soltanto un personaggio non ripartirà da zero: il Deadpool di Ryan Reynolds. La Walt Disney Company ha ribadito più volte di voler continuare a realizzare film vietati ai minori sul Mercenario Chiacchierone e lo stesso presidente dei Marvel Studios Kevin Feige ha confermato che il terzo capitolo, scritto dalle sorelle Wendy Molyneaux e Lizzie Molyneaux-Loeglin (Bob’s Burgers), sarà ambientato nell’MCU.

Nel corso di un’intervista con Lights, Camera, Barstool, Karan Soni ha parlato della possibilità di tornare nel ruolo di Dopinder (l’autista di Taxi amico di Wade Wilson) in Deadpool 3, spiegando tuttavia di non essere ancora stato contattato dai Marvel Studios per apparire nella pellicola pur essendo molto incuriosito dal potenziale di vedere il personaggio nel Marvel Cinematic Universe e scherzare sull’acquisizione della Fox:

Non so ancora nulla. Tutto ciò che so è che inizialmente firmai per quattro film, ma questo avvenne quando [Deadpool] era della Fox. Quindi non ne ho davvero la minima idea. Alla Fox erano soliti comunicare un po’ di più per quanto riguarda… Penso che i film di Deadpool fossero una priorità per la Fox. La Disney invece può fare ciò che vuole. Credo che l’approccio della Disney sia ‘Verrai quando ti chiederemo di venire, se te lo chiederemo.‘ Sono davvero felice che il personaggio andrà avanti perché sento che il mercato dei supereroi sia troppo saturo. Stanno succedendo un po’ troppe cose, ma per me Deadpool, soprattutto grazie alla perfomance di Ryan Reynolds, è unico e originale. Sono davvero fiero del fatto che possa continuare ad interpretarlo perché è un vero talento e non si può recastare facilmente il ruolo che ha creato.

“Per quanto riguarda l’idea di vedere Deadpool commentare l’acquisizione [della Fox da parte della Disney] e tutta quella roba, penso che ci sia molto materiale su cui scherzare. In qualità di fan sono molto emozionato. Spero di avere la possibilità di tornare ma, in caso contrario, sono felice di aver fatto parte di una cosa così cool.”

Parlando della scelta dei Marvel Studios di mantenere il Rating-R (ossia vietato ai minori) per il terzo film, Soni ha dichiarato:

Io non ho alcun potere. Penso che Ryan [Reynolds], che ha il potere, volesse che non fosse PG-13 perché ha lavorato duramente per realizzare tutto ciò in un modo specifico, specialmente per il primo film, dove tutti dicevano no all’inizio, ed è stato fatto con pochi soldi rispetto agli standard di questi film. Ha fatto tutto questo perché voleva che fosse autentico.

“Ryan non ha bisogno di fare Deadpool 3. Penso che lo farebbe solo se pensasse che stanno per fare ciò che vogliono. Non conosco personalmente Kevin Feige ma è uno dei più grandi fan dei fumetti di sempre, e penso che sia stato felice del modo in cui quel personaggio è stato interpretato in quei due film. Credo che con tutta questa roba ci sia molta competizione. Ci sono molti contenuti. Bisogna correre dei rischi. Anche la Disney deve assumersi dei rischi.

Ricordiamo che Deadpool 2, scritto da Rhett Reese e Paul Wernick e diretto da David Leitch, vede nel cast Ryan Reynolds (Wade Wilson/Deadpool), Josh Brolin (Nathan Summers/Cable), Morena Baccarin (Vanessa Carlysle), Julian Dennison (Russell Collins/Firefist), Zazie Beetz (Domino), T. J. Miller (Weasel) e Brianna Hildebrand (Testata Mutante Negasonica).

Deadpool 3 Dopinder

SINOSSI
Dopo essere sopravvissuto a un attacco bovino quasi letale, lo sfigurato chef di una caffetteria (Wade Wilson) cerca a tutti i costi di diventare il barista più hot di Mayberry tentando, allo stesso tempo, di fare i conti con la perdita del senso del gusto. Mentre cercherà di riacquistare il gusto per la vita, oltre a un flusso canalizzatore, Wade dovrà combattere contro dei ninja, la Yakuza, dei cani sessualmente aggressivi, nel suo viaggio intorno al mondo che lo porterà alla scoperta del valore della famiglia, dell’amicizia e del sapore, trovando un nuovo gusto per l’avventura e guadagnandosi anche la tanto desiderata tazza con la scritta Miglior Amante del Mondo.

Fonte