Gli sceneggiatori di Deadpool 3 rispondono alla domanda “ci saranno dei riferimenti a Morbius nel film?”

Dopo l’acquisizione della 20th Century Fox, i Marvel Studios integreranno gli X-Men e Fantastici 4 nell’Universo Cinematografico Marvel ma soltanto un personaggio non ripartirà da zero: il Deadpool di Ryan Reynolds. La Disney ha ribadito più volte di voler continuare a realizzare film vietati ai minori sul Mercenario Chiacchierone e lo stesso Kevin Feige ha confermato che il terzo capitolo manterrà il Rated-R pur essendo ambientato nell’MCU. Pochi mesi fa, inoltre, è stato confermato che Shawn Levy, noto per aver diretto la trilogia di Una notte al museo, Free Guy e The Adam Project e per aver prodotto la serie Stranger Things, dirigerà Deadpool 3 e che Rhett Reese e Paul Wernick, sceneggiatori di Deadpool (2016) e Deadpool 2 (2018), stanno lavorando alla nuova versione della sceneggiatura sulla base di una prima stesura firmata dalle sorelle Molyneux.

Nel corso di una recente intervista, Rhett Reese e Paul Wernick, sceneggiatori dei primi due film su Deadpool, hanno discusso di un argomento ben preciso: Morbius, il film che ha ritrovato una “nuova vita” sul web a seguito dei tantissimi meme come It’s Morbin Time, che hanno portato la stessa Sony a riproporre il film in sala.

I due sceneggiatori hanno ammesso di non aver visto ancora Morbius o i meme… ma che seguiranno da vicino la situazione e recupereranno quanto prima il film, con l’obiettivo di inserire qualche riferimento!

Non abbiamo ancora visto Morbius. Non abbiamo visto neanche i meme. Ma ora è nel nostro radar. Ora dobbiamo farlo!

Ricordiamo che Deadpool 2 (2018), scritto da Rhett Reese e Paul Wernick e diretto da David Leitch, vede nel cast Ryan Reynolds (Wade Wilson/Deadpool), Josh Brolin (Nathan Summers/Cable), Morena Baccarin (Vanessa Carlysle), Julian Dennison (Russell Collins/Firefist), Zazie Beetz (Domino), T. J. Miller (Weasel) e Brianna Hildebrand (Testata Mutante Negasonica).

Deadpool 3

SINOSSI
Dopo essere sopravvissuto a un attacco bovino quasi letale, lo sfigurato chef di una caffetteria (Wade Wilson) cerca a tutti i costi di diventare il barista più hot di Mayberry tentando, allo stesso tempo, di fare i conti con la perdita del senso del gusto. Mentre cercherà di riacquistare il gusto per la vita, oltre a un flusso canalizzatore, Wade dovrà combattere contro dei ninja, la Yakuza, dei cani sessualmente aggressivi, nel suo viaggio intorno al mondo che lo porterà alla scoperta del valore della famiglia, dell’amicizia e del sapore, trovando un nuovo gusto per l’avventura e guadagnandosi anche la tanto desiderata tazza con la scritta Miglior Amante del Mondo.

Fonte