Ad ottobre Tim Miller ha abbandonato la regia del sequel di Deadpool a causa di divergenze creative on Ryan Reynolds; una vera e propria doccia fredda per i fan, se consideriamo che ha poco dopo ha abbandonato anche il compositore Junkie XL e le riprese sono inevitabilmente slittate.

L’attore finora è rimasto in silenzio riguardo questa delicata questione, ma in una nuova intervista ha finalmente spiegato il suo punto di vista:

Tutto quello che posso dire è che sono triste nel vederlo fuori dal film. Tim è brillante e geniale, nessuno ha lavorato più duramente di lui per Deadpool.

Queste parole di Reynolds naturalmente non aggiungono retroscena sull’abbandono, ma conferma le voci secondo cui questo abbandono è avvenuto in maniera del tutto rispettosa ed amichevole. Miller infatti ha mantenuto una relazione ben salda con la Fox, per cui dirigerà il prossimo film Influx.