Durante un’intervista lo sceneggiatore Tom King ha parlato della nuova era di Batman nell’editoriale Rebirth della DC Comics e ha parlato della sua importanza della continuity del fumetto, sperando di emulare il successo della celebre serie TV “Il Trono di Spade“:

“Molti sottovalutano la continuity pensando che la storia sia più importante. Per me, la continuity è il cuore dei fumetti: è ciò che li rende reali. Se non stai raccontando una storia che si regge sulle spalle dei giganti che ti hanno preceduto, non è reale e stai scrivendo a vuoto.

Vogliamo essere certi che il Batman di questa serie sia lo stesso che vive nell’Universo DC, lo stesso che fa parte della JLA, che guida un team di supereroi in Detective Comics e che affronta altre grandi minacce in All Star Batman. Tutto questo influenzerà il mio fumetto. Scrivere il doppio delle uscite di Batman è qualcosa di buono, dato che aumenta la sfida.

Pensate a quello che erano le serie TV solo qualche anno fa e a cosa sono adesso: show come Il Trono di Spade, The Wire e Breaking Bad proponevano e propongono degli eventi settimanali, che mozzano il fiato e fanno esclamare: “Ma hai visto quello che è successo? Scriviamo qualcosa del genere!”

Questo è ciò che i fumetti devono essere. Farli uscire ogni quindici giorni li rafforza da questo punto di vista, ed io voglio poter competere con la televisione. Voglio che Batman sia come Il Trono di Spade.