David Harbour pensa che un film come “Quei bravi ragazzi” non potrebbe esistere in un clima dominato dai Marvel Studios.

Nell’ottobre 2019 Martin Scorsese criticò duramente i film dell’Universo Cinematografico Marvel e, più in generale, i cinecomics affermando che “i film Marvel non sono cinema” e che andrebbero considerati piuttosto dei “parchi dei divertimenti“. La posizione del regista avviò una vera e propria crociata nei confronti dei film sui supereroi che raggiuse persino cineasti come Francis Ford Coppola, Ken Loach, Pedro Almodóvar e Ridley Scott, innescando un interminabile dibattito tra i fan del genere e i sostenitori del presunto “vero cinema.

Nel corso di un’intervista con The Independent riguardante la quarta stagione di Stranger Things, David Harbour, interprete di Alexei Shostakov alias Red Guardian in Black Widow (2021), ha espresso il suo punto di vista in merito alla presunta “morte del cinema” causata dai film Marvel. “Non li vedo nient’altro che roba divertente e che intrattiene.” ha dichiarato l’attore, ridendo. Malgrado ciò, Harbour ritiene che l’attuale panorama cinematografico abbia bisogno di un “campo di applicazione più ampio” per quanto riguarda la creatività.

Il dominio del Marvel Cinematic Universe al box-office mondiale, secondo Harbour, sarebbe un “pezzo più piccolo in un puzzle culturale molto più grande.” L’attore, inoltre, ha spiegato che una pellicola come Quei bravi ragazzi (1990) di Martin Scorsese non potrebbe mai esistere e avere successo in un clima dominato dai film dei Marvel Studios:

Quando ero giovane, uscì al cinema ‘Quei bravi ragazzi’, era una specie di ‘Captain America’ dell’epoca. Siamo tutti corsi a vederlo. E non so davvero se film come quello potrebbero esistere in questo clima [dominato dalla Marvel].”

Ricordiamo che Black Widow, diretto da Cate Shortland (Berlin Syndrome) e scritto da Jac Schaeffer (WandaVision) e Eric Pearson (Thor: Ragnarok), vede nel cast Scarlett Johansson (Natasha Romanoff/Vedova Nera), Florence Pugh (Yelena Belova), David Harbour (Alexei Shostakov/Red Guardian), Rachel Weisz (Melina Vostokoff), William Hurt (Segretario Thaddeus “Thunderbolt” Ross), O-T Fagbenle (Rick Mason) e Ray Winstone (Dreykov).

David Harbour Marvel

Questa la sinossi ufficiale:
Nello spy-thriller ricco d’azione Marvel Studios’s Black Widow, Natasha Romanoff a.k.a. la Vedova Nera affronta i lati oscuri del suo registro quando una pericolosa cospirazione con legami col suo passato insorge. Inseguita da una forza che non si fermerà davanti a nulla finché non l’avrà sconfitta, Natasha dovrà fare i conti con il suo passato da spia e con le relazioni spezzate e lasciate alle spalle prima di diventare un Avenger.