Dave Bautista torna a commentare il licenziamento di James Gunn da parte della Disney ed il successivo dietrofront.

Dopo una pausa dalla produzione in seguito al temporaneo licenziamento di James Gunn da parte della Walt Disney Company, lo scorso anno Guardiani della Galassia Vol.3 è entrato nuovamente in fase di sviluppo ai Marvel Studios e le riprese partiranno entro la fine dell’anno.

Come molti di voi ricorderanno, Dave Bautista (interprete di Drax) è un grande amico di James Gunn e lo ha difeso pubblicamente in diverse occasioni, criticando pesantemente la scelta fin troppo drastica della Disney. La “compagnia di Topolino” è stata infatti costretta a licenziare il regista a seguito del ritrovamento di suoi vecchissimi Tweet di natura a dir poco controversa, per il quale lo stesso Gunn si era anche scusato.

Ora che (per fortuna) tutto si è risolto, lo stesso Bautista è tornato a discutere della questione, spiegando:

Ai tempi, è stato orrendo. Mi trovavo in una posizione pessima con Disney, ma sentivo che stavo facendo la cosa giusta. E’ come se un amico – uno di quelli che ha dato un braccio per me, cambiandomi la vita – fosse sotto attacco ingiustamente.

Era stato attaccato ed era stato punito in modo ingiusto. Non sarei riuscito ad andare avanti senza espormi, ai tempi la situazione era davvero orribile. Sono rimasto sui social media anche se venivo insultato perché, se nessuno ne avesse parlato, non avrebbe avuto possibilità. Questo è parte del clima politico e di tutto quello che stava succedendo. Era molto più grande di James, era un grande messaggio che stavano mandando. Un attacco personale e politico a James Gunn.

Effettivamente gli attacchi a James Gunn sono partiti proprio da alcuni estremisti di destra statunitensi, che hanno recuperato i vecchi Tweet del regista esclusivamente con lo scopo di diffamarlo pubblicamente e portare ad un suo licenziamento dopo che lo stesso Gunn li aveva aspramente criticati sui social.

Bautista ha quindi aggiunto:

Disney ha preso una decisione affrettata ed ha fatto un errore. Alla fine comunque hanno fatto la cosa giusta con quel comunicato. Per Disney, ammettere “hey, abbiamo fatto un errore, abbiamo riassunto James” è stato davvero importante.

Avrebbero potuto tranquillamente andare avanti senza James ed avrebbero comunque incassato tantissimo e le persone avrebbero visto comunque il film…ma non hanno fatto così. Hanno fatto la cosa giusta.

Non avrei mai lasciato James combattere e difendersi da solo senza fare nulla. Mi ha fatto comunque piacere leggere che tanti siti hanno preso posizione spiegando “questo non è giusto, non va bene, non possiamo dargliela vita altrimenti tutto ciò si ripeterà e peggiorerà”. Tantissime persone hanno difeso James quando aveva bisogno.

Alla fine fortunatamente lo hanno riassunto e, dato che stava già sviluppando The Suicide Squad, hanno posticipato Guardiani 3. Ma lo faremo! Faremo quel film e lo gireremo a fine anno, non vedo l’ora.

Dave Bautista James Gunn

Fonte