Dave Bautista racconta il suo processo di casting per Guardiani della Galassia.

Circa 10 anni fa, Dave Bautista ha lasciato la WWE per cercare fortuna nel mondo di Hollywood. L’attore è rimasto a lungo senza lavoro, fallendo provino dopo provino. Dopo 3 anni, è riuscito ad ingaggiare un agente, che gli ha procurato una chiamata con la responsabile dei casting dei Marvel Studios, Sarah Finn, con la quale ha discusso del ruolo di Drax in Guardiani della Galassia.

Nel corso di una recente intervista l’attore ha raccontato questo processo di casting, definendolo un vero e proprio incubo:

Oh Mio Dio, è stato un incubo, ero veramente terrorizzato. Ero disperato in quel periodo, avevo lavorato duramente per 3 anni, avevo lasciato il wrestling ed ero alla ricerca disperata di un lavoro. Finalmente sono riuscito ad avere un agente circa 2 settimane prima del provino per Guardiani. Lui mi ha detto “ho lottato molto per avere questo provino, è stato difficile, non ti volevano. Non erano alla ricerca di wrestler professionisti, quindi non farti false speranze”.

Nonostante ciò, dopo il suo primo provino è stato scelto subito dal regista James Gunn, che lo ha contattato per una lettura della sceneggiatura:

Le mie speranze erano bassissime, non mi aspettavo nulla. Ho chiamato il mio acting coach e gli ho detto “non ci sono riuscito”, lui ha dato di matto, era un grandissimo fanboy. Abbiamo fatto alcune ricerche insieme e mi sono reso conto “Drax è veramente identico a me!”. Mi ha guidato per l’intero processo, per tutti i provini.

Ho fatto il primo provino con Sarah Finn, è fantastica. Poco dopo mi ha detto “potresti tornare domani per leggere la sceneggiatura con il regista?”

Ci siamo incontrati e mi voleva sin da subito come Drax. Ha cambiato la direzione della mia vita, non solo la mia carriera, ecco perché sono così leale con lui. Ci siamo connessi sin da subito.

Da qui James Gunn è rimasto totalmente convinto dall’attore e lo ha ingaggiato, contribuendo in maniera significativa alla sua carriera da attore. Proprio per questo motivo, Bautista gli è sempre rimasto “fedele”, scagliandosi più volte con la Disney dopo il suo licenziamento da Guardiani della Galassia.

Fonte