Nonostante i Tweet delle ultime settimane, Dave Bautista non ha paura del possibile licenziamento da parte della Disney.

Recentemente Disney ha interrotto la produzione di Guardiani della Galassia vol.3 dopo aver licenziato James Gunn, prendendo tempo per la ricerca di un nuovo regista e posticipando a data da destinarsi le riprese, fissate inizialmente per inizio 2019.

L’intero cast di Guardiani della Galassia ha scritto una lettera in supporto a James Gunn, ma tra tutti gli attori, Dave Bautista è quello che più si è schierato dalla parte del regista, criticando più volte Disney per la scelta, anche con toni piuttosto duri.

Nonostante ciò, l’attore non teme minimamente le conseguenze delle sue parole, come ammesso in una recente intervista:

Sono consapevole che questo potrebbe costarmi un lavoro a cui tengo molto, ma allo stesso tempo è un problema di integrità, è un problema di lealtà. Quindi non ho intenzione di mordermi la lingua. Ho cercato di scegliere cosa dire ed il modo in cui dirlo. Non intendo necessariamente essere irrispettoso, ma allo stesso tempo, devo dire cosa ho in mente e nel cuore, sono stato onesto.

Se questo mi costerà il lavoro…sono cose che succedono, io penso sempre che non puoi minacciare le persone con la povertà. Sono cresciuto nella povertà, la conosco bene. Non ho paura di perdere soldi, non importano nulla per me. Farei anche wrestling di fronte a 10 persone pur di guadagnarmi da vivere, ma voglio rimanere una persona integra.

Parlando del futuro di Drax, l’attore ha quindi aggiunto:

È una conversazione particolare, non sono molto contento di quello che hanno fatto con James Gunn. Stanno mettendo da parte il film, è sospeso all’infinito. Ad essere onesto con te, non so se voglio lavorare per Disney.

Fonte