Daredevil: Born Again, Charlie Cox ha confermato che la serie dei Marvel Studios non sarà un adattamento di ‘Devil: Rnascita’.

Nella primavera del 2024 arriverà su Disney+ Daredevil: Born Again, una nuova serie dedicata al Diavolo di Hell’s Kitchen interpretato da Charlie Cox, che vedrà il ritorno di Vincent D’Onofrio nei panni di Kingpin e avrà ben 18 episodi. Gli sceneggiatori Matt Corman e Chris Ord scriveranno la serie e ricopriranno il ruolo di produttori esecutivi.

Durante un’intervista promozionale con inews.co.uk riguardante la serie Netflix Treason, Charlie Cox ha parlato brevemente della serie. Pur ribadendo di non aver letto ancora gli script, l’attore ha svelato che dal suo punto di vista lo show difficilmente seguirà e adatterà la celebre storia da cui prende il titolo, ossia Devil: Rinascita di Frank Miller e David Mazzucchelli:

“L’unico modo per cambiare è se, a livello tonale, lo show è molto diverso. Credo che nessuno dovrebbe leggere nel nome il tipo di storie che racconteremo.”

Per chi non lo sapesse, Rinascita mostra perfettamente gli stilemi fondamentali di Daredevil: azione, una punta di divertimento derivata dal genere supereroistico, noir, sofferenza e redenzione. Il personaggio di Devil è conosciuto per la sua grande forza di volontà e umanità ma anche per la sua capacità di rialzarsi dopo ogni sconfitta. Ogni colpo inferto dalla vita viene incassato da Matt Murdock e nonostante sembri che la fine dell’incontro sia sempre vicina, il Diavolo di Hell’s Kitchen ha sempre concluso i suoi incontri in piedi.
In Rinascita, infatti, seguiamo Matt in un cammino che lo porta a perdere ogni cosa, la sua credibilità come avvocato, la sua salute, il suo appartamento e, in generale, tutto ciò che costituisce la sua vita.

Daredevil: Born Again è una serie di 18 episodi prodotta dai Marvel Studios, in streaming su Disney+ dal 2024. La serie, scritta da Matt Corman e Chris Ord, vede nel cast Charlie Cox (Matt Murdock/Daredevil), Vincent D’Onofrio (Wilson Fisk/Kingpin) e Michael Gandolfini. Le riprese inizieranno a febbraio 2023 e finiranno intorno a dicembre dello stesso anno.