Clark Gregg ritiene che Agents of S.H.I.E.L.D. sia ancora canon nel Marvel Cinematic Universe nonostante WandaVision.

Negli ultimi anni l’effettiva canonicità delle serie prodotte da Marvel Television – tra cui Daredevil, Jessica Jones, Iron Fist, Luke Cage e The Punisher o Agents of S.H.I.E.L.D. e Agent Carter – ha suscitato numerosi dibattiti tra i fan del Marvel Cinematic Universe, soprattutto in seguito al rilevamento della divisione televisiva da parte dei Marvel Studios e delle dichiarazioni degli addetti ai lavori. Nonostante ciò, molti sperano che lo studio di Kevin Feige decida un giorno di proseguire le avventure di quelle iterazioni dei personaggi nell’MCU.

Durante un’intervista con Marvel Movie Minute (via Reddit), Clark Gregg ha, interprete dell’Agente Phil Coulson nei film della Fase 1 e in Captain Marvel (2019), ha riflettuto sulla sua esperienza con i Marvel Studios. Quando uno degli intervistatori ha espresso il desiderio di rivedere in qualche modo il personaggio nel Marvel Cinematic Universe, l’attore ha dichiarato:

È stato un periodo davvero bello. Sai, partecipare a ciascuno di quei film è stata la cosa più bella della mia vita. Amo farli e mi sono divertito un sacco. Non desidero niente… È davvero lusinghiero per me vedere persone che si domandano ‘Quando apparirà di nuovo [Coulson]?‘ Sai, mi diverto a guardare ciò che Kevin [Feige] e gli altri hanno fatto. E Kevin è stato davvero gentile, come fa sempre e come è sempre stato con me…”

Clark Gregg ha proseguito il suo discorso mettendo in discussione la decanonizzazione di Agents of S.H.I.E.L.D. da parte di WandaVision (in cui è stata introdotta una nuova versione del Darkhold), spiegando di non essere riuscito a comprendere fino in fondo le argomentazioni a favore di questa tesi:

Ho visto che diverse persone pensano che Agents of S.H.I.E.L.D. sia stata decanonizzata da alcune cose che sono successe in WandaVision in modi che non sono riuscito a seguire del tutto, e sono piuttosto bravo con questa roba.”

Come sottolineato dall’attore, inoltre, lo scorso gennaio il presidente dei Marvel Studios e Chief Creative Officer della Casa delle Idee Kevin Feige ha spiegato di “non sottovalutare” le fanbase di Agents of S.H.I.E.L.D. e delle serie Netflix:

[Feige] è sempre raffinato con i fan… Penso sia per questo che la Marvel ha fatto qualcosa di speciale, perché la loro priorità numero uno è stata prendersi cura dei fan. Ho letto un commento l’altro giorno in cui qualcuno chiedeva ‘Ciò sminuisce l’importanza di Agents of S.H.I.E.L.D.?’ e Feige ha risposto ‘Sai, credo che tu stia sottovalutando la potenza e la passione dei fan di quello show e delle serie Netflix.’ E secondo me non andrebbero sottovalutati, così come non andrebbe sottovalutata la possibilità di rivedere quei personaggi. Voglio davvero rivedere Charlie Cox [nel ruolo di Daredevil] e voglio che i fan che amano quelle serie vedano più connessioni possibili. Penso sia questo che vogliono i fan Marvel. C’è spazio per tutti.

Ricordiamo che la settima stagione di Agents of S.H.I.E.L.D. vede nel cast Clark Gregg (Phil Coulson), Ming-Na Wen (Agente Melinda May), Chloe Bennet (Daisy Johnson/Quake), Elizabeth Henstridge (Agente Jemma Simmons), Iain De Caestecker (Agente Leopold Fitz), Henry Simmons (Direttore Alphonso “Mack” MacKenzie), Natalia Cordova-Buckley (Elena “Yo-Yo” Rodriguez) e Jeff Ward (Deke Shaw).

WandaVision

SINOSSI
Prodotta da ABC Studios e Marvel Television, Marvel’s Agents of S.H.I.E.L.D. ritorna per la sua settima ed ultima stagione mercoledì 27 maggio. Coulson e gli Agenti dello S.H.I.E.L.D. sono stati catapultati indietro nel tempo e sono bloccati nella New York City del 1931. Con il nuovissimo Zephyr in grado di viaggiare nel tempo in qualsiasi momento, la squadra dovrà affrettarsi per capire cosa è successo. Se fallissero, sarebbe un disastro per il passato, per il presente e per il futuro del mondo.

Fonte