Variety ha annunciato che Captain America: Civil War sarà il primo film girato con le nuovissime cineprese digitali IMAX/Arri 2D. Circa 15 minuti del kolossal dei Fratelli Russo (una sequenza di “proporzioni e spettacolarità incredibili”) verranno girati utilizzando queste nuove cineprese IMAX, che finora è stata utilizzata soltanto per il 3D. Questo passaggio renderà le cineprese più leggere, meno costose da gestire e più semplici nell’utilizzo, soprattutto per quanto riguarda il rumore, dato che quelle a pellicola sono parecchio rumorose. Per ora le cineprese non sono state ancora costruite, ma saranno pronte per il 27 aprile, giorno in cui inizieranno le riprese. Ecco il commento di Joe Russo, regista del film:

Utilizzare il digitale ci permette di continuare a girare e fare più di un ciak senza dover cambiare la pellicola, questo tiene altissima l’energia sul set. Il nostro motto è che si può costruire un film solo con ciò che si porta nella sala di montaggio, e a noi piace portare più materiale possibile. La pellicola ha una qualità impressionistica che io porterò con me per sempre, ma il pubblico di oggi, gli spettatori più giovani, preferiscono le immagini più definite, chiare e realistiche del digitale.

Amiamo la tecnologia all’avanguardia, e ci piace arricchire la narrazione con la tecnologia in modo da spingerci avanti sul piano creativo. Quando lavori a un film Marvel, c’è quel senso di spettacolo che IMAX è in grado di sfruttare al meglio.

Intanto, Scarlett Johansson ha parlato dello script del film durante la premiére di Avengers: Age of Ultron, ecco le sue parole a riguardo:

Ho letto la sceneggiatura di Civil War. Sapete, il film ha un gusto completamente diverso da qualsiasi film Marvel al quale ho partecipato prima. Non sono film completamente dark, perché c’è sempre una vena umoristica, o qualcosa che dia speranza. Quando li si mette a confronto con Batman, l’effetto è completamente diverso, per il pubblico è un’esperienza diversa. Ma la posta in gioco diventa sempre più alta, e penso che ciò significhi che questi film stiano maturando assieme al pubblico. Ci saranno quindi più colpi di scena psicologicamente complessi, e non è detto che siano stati già anticipati.