Christian Bale torna a riflettere sul ruolo di Batman nella storica trilogia di Christopher Nolan.

Nel corso di una recente intervista con GQ, Christian Bale ha avuto modo di discutere del suo ruolo come Batman nella storica trilogia di Christopher Nolan, ancora oggi tre dei cinecomic più amati dal pubblico e dalla critica, anche grazie all’ottima performance dell’attore.

L’attore ha spiegato che in molti lo hanno invitato a non interpretare Batman, in quanto temevano che sarebbe rimasto “intrappolato” nella parte, danneggiando in negativo la sua carriera:

Alla domanda: “C’era una parte di te, quando hai visto che quei film stavano funzionando veramente bene, che era preoccupata di rimanere imprigionata per sempre nel personaggio di Batman?”, Bale ha risposto:

Sì, ma mi piaceva da matti. Capivo quanto perché pensavo: “Potrebbe essere la volta buona. Potrei non essere mai nient’altro che questo.” Per molti colleghi non sarà così. Pensavo: “Ah, forse sarò costretto a fare qualcosa di diverso. E magari questa cazzo di cosa dell’attore che sono stato costretto a fare da bambino e inizialmente non volevo neppure fare è finita, ne sono fuori. Sono libero.” Dopo, però, non è successo.

In un’altra intervista, l’attore ha invece spiegato:

Le persone mi dicevano “sai che, se interpreterai Batman, non farai più altro e sarai sempre Batman” e io dicevo loro “facciamolo, vediamo se sarà per davvero così. Se non ho le abilità per emergere oltre quel ruolo, allora non lo merito.”

Non l’ho visto come un ruolo che mi limitava, pensavo “finalmente posso pagare casa. Questo è grandioso, lo sognavo sin da bambino”.

Grazie a Christopher Nolan, l’esperienza [con Batman] ha funzionato, abbiamo fatto 3 film insieme e questo mi ha permesso di fare anche altri film. Per esempio, ingaggiarmi per American Psycho è stato uno sforzo titanico ai tempi. Dopo Batman, per i registi è stato più facile scegliermi.

[Bruce Wayne] è un ragazzo che non ha mai superato la tragedia di perdere i suoi genitori, diventando così un mostro che rappresenta tutta la sua rabbia e nel quale dedica tutto sé stesso.

Il Cavaliere Oscuro

Fonte