Chris Hemsworth non vuole smettere di interpretare Thor dopo il quarto film di Taika Waititi, non è ancora pronto ad un addio.

Lo scorso luglio al Comic Con di San Diego, i Marvel Studios hanno annunciato ufficialmente Thor: Love and Thunder, sequel di Thor: Ragnarok del 2017 che verrà diretto nuovamente da Taika Waititi ed oltre Chris Hemsworth includerà Tessa Thompson che ritorna come Valchiria, prima eroina LGBTQ del Marvel Cinematic Universe e Natalie Portman, che torna nei panni di Jane Foster, pronta ad indossare i panni della nuova Thor.

Le riprese di erano inizialmente previste per inizio estate con l’uscita fissata per novembre del 2021, ma il suo posto nella tabella di marcia è stato preso da Doctor Strange in The Multiverse of Madness (poi posticipato nuovamente) a seguito del rinvio di Black Widow e di conseguenza l’uscita è slittata all’11 febbraio del 2022.

Mentre la crew del film sta iniziando a riunirsi in Australia per iniziare la fase di pre-produzione, in una recente intervista con Elle Man, l’attore protagonista Chris Hemsworth ha parlato delle possibilità di abbandonare l’Universo Cinematografico Marvel dopo il quarto film, spiegando che i suoi piani sono ben diversi:

Sei pazzo? Non mi ritirerò [ride]. Thor è ancora troppo giovane. Ho appena 1500 anni! Non è definitivamente il film per dare l’addio a questo brand. O almeno, lo spero.

L’attore successivamente ha lodato la sceneggiatura di Taika Waititi, spiegando:

Dopo aver letto lo script, posso dire che non vedo l’ora. Ci saranno tanto amore e tanti fulmini in questa produzione [ride]. Sono lieto di continuare dopo quello che è successo in Avengers: Endgame, sono ancora parte dell’Universo Marvel e possiamo continuare la storia di Thor. Naturalmente, non posso dire nulla della trama, ma mi sono divertito ancora di più rispetto a quando ho letto Thor: Ragnarok, il film è davvero brillante.

Fonte