Chris Evans ha raccontato il suo primo incontro con Paul Rudd sul set di Captain America: Civil War.

Dopo aver partecipato al primo Ant-Man di Peyton Reed, Paul Rudd è tornato ad interpretare Scott Lang in Captain America: Civil War dei fratelli Anthony e Joe Russo, evento che ha segnato il primo incontro del personaggio (e dell’attore) con gli Avengers e il resto della grande famiglia dell’Universo Cinematografico Marvel.

Durante un estratto del podcast “Actors on Actors” organizzato da Variety e pubblicato da una fan page su Tumblr, Chris Evans (Steve Rogers/Captain America) e Paul Rudd hanno ricordato con nostalgia il loro primo incontro sul set del cinecomic dei Marvel Studios, raccontando un curioso ed inedito retroscena:

Evans: “Anche nel mondo degli Avengers, è stato bello darti il benvenuto nel gruppo. Non riesco ad immaginarti non integrato nella squadra. Sei come un sorbetto, pulisci il palato. È sempre un’aggiunta gradita.”

Rudd: “Quando stavo lavorando con te su Captain America: Civil War, la prima scena che girammo insieme fu quella nel parcheggio.”

Evans: “Quello fu il primo giorno che ti incontrai.”

Rudd: “Sì. C’era una certa ansia per quanto riguarda il personaggio di Scott Lang, e del resto era quello che provavo io in quel momento. Mi guardai attorno e pensai ‘Wow, ci sono Chris Evans e Sebastian Stan e lì ci sono i costumi’. Ricordi che c’era un piccolo spogliatoio improvvisato? Ci stavamo cambiando tutti per girare, e lì vidi i costumi sugli scaffali. Sembrava di essere negli spogliatoi di una squadra di football che aveva appena vinto il Super Bowl.”

Evans: “Non so se te lo ricordi. Quel giorno, quando ci incontrammo per la prima volta, io, [Anthony] Mackie e Scarlett [Johansson] ci eravamo messi in testa che avremmo girato un breve video per il gruppo Marvel, come una specie di video dell’annuario, con la canzone di Grease in sottofondo. Andavamo in giro, giravamo brevi video di persone che ballavano e poi li montavamo insieme. Il primo giorno pensai ‘Va bene, comincerò a collezionare alcuni di questi filmati‘. E li possiedo ancora.”

“Ed io dissi ‘Ciao, piacere di conoscerti. Tu non mi conosci bene, ma posso chiederti di fare questo video?’. Eravate tu, Mackie, [Jeremy] Renner e Sebastian [Stan] e vi dissi ‘Ascoltate, ragazzi, dovete ballare per 30 secondi’ e voi lo faceste. Sei stato molto sportivo. Ballasti spontaneamente nonostante la breve spiegazione da parte mia. Ma poi non ho mai completato il video. L’ho abbandonato. Ma ho i filmati del nostro primo incontro e di te che balli.”

Rudd: “Devo averlo rimosso. Non me lo ricordo affatto.”

Ant-Man Paul Rudd Chris Evans

SINOSSI
Dal Marvel Cinematic Universe arriva Ant-Man and The Wasp, un nuovo capitolo con protagonisti gli eroi con l’incredibile capacità di rimpicciolirsi. Dopo gli eventi di Captain America: Civil War, Scott Lang affronta le conseguenze delle sue scelte come supereroe e padre. Mentre lotta per ritrovare un equilibrio nella sua vita e nelle responsabilità che deve assumersi in veste di Ant-Man, viene affrontato da Hope van Dyne e dal Dottor Hank Pym che hanno una nuova, urgente, missione. Scott deve ancora una volta indossare la tuta e imparare a lottare accanto a Wasp mentre il team collabora per scoprire dei segreti dal passato.

Fonte