Chris Evans parla della sua “sorprendentemente emozionante” esperienza sul set di Avengers: Endgame, in arrivo il 24 aprile.

Lo scorso anno su Twitter Chris Evans ha annunciato di aver terminato le riprese aggiuntive di Avengers: Endgame, con cui si conclude il suo contratto con i Marvel Studios per il ruolo di Captain America. Al momento non è previsto un rinnovo, quindi di fatto è stata l’ultima volta che ha indossato il costume della Sentinella della Libertà, un ruolo che ha onorato nel migliore dei modi in 8 anni di film Marvel.

Ma cosa succederà in futuro? Anche se il suo messaggio è sembrato un vero addio al ruolo, secondo i Fratelli Russo l’attore potrebbe non aver chiuso definitivamente con l’MCU; presumibilmente scopriremo tutto il prossimo mese con l’uscita di Endgame il 24 aprile.

Nel frattempo, nel corso di un recente Q&A con The Hollywood Reporter, Chris Evans ha raccontato la sua esperienza sul set del film durante l’ultima giorno di riprese:

Mi sono emozionato veramente durante l’ultimo giorno di riprese. E’ stato sorprendentemente emozionante.

Successivamente l’attore ha raccontato della sua scena preferita in questi 8 anni anni in cui ha interpretato Captain America, citando la scena di lotta nell’ascensore in The Winter Soldier:

Ho un debole per quella scena nell’ascensore. La prima scena che abbiamo girato del secondo film su Captain America, il mio primo lavoro con i Russo. E’ stata la prima volta che ho pensato che Cap potesse battere chiunque; nel primo film sembra quasi che riescano a tenergli testa, proprio come il film sugli Avengers. Quella scena nell’ascensore è stata veramente eccezionale secondo me.

Infine l’attore ha spiegato di aver preso alcuni oggetti di scena dal set dei vari film: uno scudo, l’elmo di Cap, ma non ha mai chiesto un costume integrale.

Prima di salutarvi, vi mostriamo un filmato dal dietro le quinte di questa scena, che ci mostra il lungo processo di realizzazione:

Fonte