Chris Claremont, autore della Saga della Fenice Nera originale, ha reimmaginato gli eventi di X-Men: Apocalisse e X-Men: Dark Phoenix.

Nonostante il successo commerciale di X-Men: L’inizio e di X-Men: Giorni di un futuro passato, X-Men: Apocalisse e X-Men: Dark Phoenix sono considerati da molti i punti più bassi della saga degli X-Men della 20th Century Fox. Mentre il primo ha privilegiato l’azione a discapito dei temi sociali cercando di riavviare il brand con le controparti giovani dei personaggi, il secondo ha stravolto l’essenza dell’originale Saga della Fenice Nera fumettistica e rappresentato la pietra tombale per il franchise prima del ritorno dei diritti dei mutanti ai Marvel Studios.

In occasione del New York Comic-Con 2021 (via AIPT Comics), Chris Claremont, una delle figure più importanti della storia del fumetto supereroistico e autore di storie fondamentali legate agli X-Men come La Saga della Fenice Nera, Giorni di un Futuro Passato e la lunga run su Wolverine, ha reimmaginato totalmente gli eventi dei due film. Di seguito vi riportiamo tutte le idee proposte dal fumettista:

• Claremont avrebbe introdotto la figlia di Scott Summers e Jean Grey, Rachel Summers, nella scena ambientata nel 2023 di X-Men: Giorni di un futuro passato, affidando il ruolo a Sophie Turner.

• Avrebbe ambientato X-Men: Apocalisse nel presente piuttosto che ambientarlo negli anni Ottanta e mantenuto Patrick Stewart nel ruolo di Charles Xavier mentre James McAvoy avrebbe interpretato la sua proiezione mentale.

• Jean Grey (interpretata da Famke Janssen come nella trilogia originale) avrebbe avuto degli incubi sull’arrivo della Fenice dopo aver letto nel pensiero del Logan che ha vissuto gli eventi di X-Men: Giorni di un futuro passato.

• Nelle visioni di Jean, la Fenice si sarebbe impossessata del corpo di Rachel e ciò avrebbe attirato l’attenzione di Apocalisse, intenzionato a ottenere a sua volta quella forza dopo aver sconfitto la proiezione mentale di Xavier (sulla falsa riga dello scontro visto in X-Men: Apocalisse).

X-Men

• Non essendo in grado di controllarsi, Rachel avrebbe scatenato il potere della Fenice per distruggere Apocalisse, finendo per consumare una stella e causando la morte di milioni di esseri viventi presenti in quel sistema come avvenuto nella Saga della Fenice Nera originale.

X-Men

• In X-Men: Dark Phoenix, invece, avremmo visto Jean addestrare Rachel, ancora profondamente traumatizzata dalla distruzione seminata nel film precedente. Ad un certo punto, tuttavia, alcuni membri della razza aliena degli Shi’ar sarebbero arrivati sulla Terra per prevenire altre potenziali catastrofi di portata cosmica.

• La battaglia tra gli Shi’ar e Rachel sarebbe culminata nel cosiddetto “Incidente di Winchester“, il tragico evento che viene menzionato in Logan e che ha causato la morte di tutti gli X-Men.

X-Men

Ricordiamo che X-Men – Apocalypse (2016), scritto da Simon Kinberg e diretto da Bryan Singer, vede nel cast James McAvoy (Charles Xavier), Michael Fassbender (Magneto), Jennifer Lawrence (Mystica), Oscar Isaac (Apocalisse), Nicholas Hoult (Bestia), Rose Byrne (Moira MacTaggert), Tye Sheridan (Ciclope), Sophie Turner (Jean Grey), Alexandra Shipp (Tempesta) e Olivia Munn (Psylocke).

X-Men

SINOSSI
Sin dagli albori della civiltà, è stato venerato come un Dio. Apocalisse, il primo e più potente mutante dell’universo degli X-Men della Marvel, ha accumulato i poteri di molti altri mutanti, diventando immortale e invincibile. Al suo risveglio, dopo centinaia di anni, è deluso dal mondo che trova e recluta una squadra di potenti mutanti, tra cui l’amareggiato Magneto (Michael Fassbender), per purificare l’umanità e creare un nuovo ordine mondiale. Con il destino del mondo appeso a un filo, Raven (Jennifer Lawrence) dovrà guidare un team di giovani X-Men con l’aiuto del Professor X (James McAvoy) per fermare la loro più grande nemesi e salvare l’umanità dalla totale distruzione.

Fonte