Charlie Cox ha risposto alle critiche sul suo Daredevil in She-Hulk: Atrorney at Law: “Se non fa per voi, guardate altro.”

Il 18 agosto ha debuttato su Disney+ She-Hulk: Attorney at Law, la nuova serie dei Marvel Studios con protagonista Tatiana Maslany nei panni di Jennifer Walters, brillante avvocato specializzato in legge per supereroi e cugina del ben più noto Bruce Banner alias Hulk (Mark Ruffalo). Lo show vede anche il ritorno di Tim Roth nel ruolo di Emil Blonsky alias Abominio, direttamente da L’Incredibile Hulk (2008).

Nel corso di un’intervista con Digital Spy, Charlie Cox ha riflettuto sull’apparizione di Matt Murdock alias Daredevil in She-Hulk: Atrorney at Law e del cambio di tono apportato al personaggio. In particolare, l’attore ha spiegato di essere stato felice di aver esplorato il lato più solare del Diavolo di Hell’s Kitchen:

“Ci sono delle cose a volte, coma la camminata della vergogna, che ti fanno pensare ‘Non lo so. Questa cosa può andare in due modi. Potrebbe essere una cosa che piacerà molto ai fan, oppure potrebbe essere una cosa che va’ in contrasto con la natura di quello che amano del personaggio e il tono dell’opera.’

In questo mondo, Daredevil è a Los Angeles, e si sta lasciando andare un po’. Si sta solo divertendo. Sta andando alla grande in aula di tribunale. Sai, ha un debole per un avvocato bellissimo e carismatico. E poi fanno un po’ di cose da supereroi insieme.”

In seguito Cox ha commentato l’hashtag #NotMyDaredevil – entrato in tendenza dopo l’ottavo episodio dello show – rispondendo definitivamente ai fan che hanno duramente criticato la rappresentazione di Daredevil:

Se leggete i fumetti, ci sono delle run di Daredevil in cui il tono è più leggero e solare, e un po’ più buffo e bizzarro rispetto a quello che magari abbiamo fatto in precedenza con il personaggio.”

“Non puoi compiacere tutte le persone tutto il tempo. Se She-Hulk non fa’ per voi, allora non guardatela. Guardate altro.”