Channing Tatum, che interpreterà Gambit nel film che uscirà nel 2016, in una recente intervista rilasciata al magazine Empire, ha rivelato qualche dettaglio sul film e sulla sceneggiatura, svelando di aver ottenuto il ruolo dopo aver espresso il suo interessamento al progetto.

“Amo Gambit. Sono cresciuto nel Sud; mio padre è della Louisiana. Andavamo a New Orleans e ho sentito tutti i possibili dialetti. E’ diverso dal resto dell’America; ha la sua propria cultura antica. Quindi mi sono identificato con quello. E mi è sempre sembrato il membro degli X-Men più reale. E’ una specie di anima torturata e non è un bravo ragazzo. Ma non è nemmeno cattivo. Ha il suo proprio percorso. E ovviamente gioca a carte e beve ed è un esperto di arti marziali!”.

In base alle dichiarazioni del suo protagonista, il film sembra rimarrà piuttosto fedele al fumetto, grazie al trattamento firmato dallo sceneggiatore Chris Claremont, già autore dei fumetti dedicati agli X-Men.

L’attore poi ha confermato che una prima stesura della sceneggiatura è pronta, e che racconterà le origini del mutante:

Josh Zetumer ha appena consegnato la prima bozza dello script, e spacca di brutto. Nessuno di noi sapeva come si sarebbe inserito nel mondo degli X-Men, ma con questi film cambieremo alcune carte in tavola. C’è sempre la salvaguardia del mondo in gioco, ma questa volta apporteremo alcuni cambiamenti. Ci sono così tanti modi per raccontare le origini di un personaggio, puoi scegliere la strada di Batman Begins, o quella di Guardiani della Galassia ad esempio. Tutto quello che posso dire è che sono super eccitato.