Continua il bombardamento di recensioni negative sulla pagina Rotten Tomatoes di Captain Marvel.

Il rapporto tra Captain Marvel ed una parte del “popolo” di Internet è decisamente complicato.

A febbraio, a poco meno di un mese dall’uscita, sulla pagina del celebre aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes sono comparsi tantissimi commenti negativi su Captain Marvel, pubblicati esclusivamente con lo scopo di provare a screditare il film facendo leva su alcune dichiarazioni di Brie Larson interpretare male da molte persone.

Il sito ha deciso di rimuovere questi voti (arrivati a più di 200.000) prima dell’uscita del film nelle sale, ma ora che è finalmente disponibile in gran parte del mondo, gli account fake sono “tornati alla carica”. Certo, sul sito sono presenti anche commenti da parte di chi non ha gradito il film, ma la maggior parte dei voti negativi provengono da bot e account fake:

A 9 ore dall’apertura della sezione “user reviews” su Rotten Tomatoes, il film aveva già raggiunto circa 60.000 voti prevalentemente negativi, con un punteggio ai minimi termini: 32%. Per fare un paragone, un film di successo come Avengers: Infinity War ha “soltanto” 53mila recensioni da parte dei fan pubblicate in un anno, circa 5000 in meno di quelle raggiunge da Captain Marvel dopo 9 ore.

Considerando che è impossibile tutte queste persone abbiano visto il film con protagonista Brie Larson in così poche ore, Rotten Tomatoes ha deciso di eliminare oltre 50.000 voti che di fatto sono falsi, pubblicati esclusivamente con lo scopo di screditare il film e provare a convincere le persone a non vederlo.

Il motivo ufficiale? Apparentemente un bug che ha mostrato anche i voti caricati da febbraio, mese in cui è iniziato il “bombardamento”. Come chiarito dal presidente di Fandango, proprietario del sito, questa decisione non è stata minimamente influenzata da Disney:

Nessuno dei nostri siti appartiene a Disney. L’idea di accordi tra noi e Disney è del tutto falsa.

La situazione sembra essere migliorata soltanto in parte, con il punteggio che ha raggiunto il 41% di voti positivi. Rimaniamo ora in attesa di scoprire il punteggio CinemaScore, che tramite analisi e indagini di mercato cerca di stabilire l’indice di gradimento di un film.

PS. Fandango è di proprietà di Warner Bros (30%) e Comcast (70%), due aziende spesso in contrasto con la Walt Disney Company.