La battaglia all’areoporto di Captain America: Civil War (2016) è stata ideata utilizzando delle action figure dei personaggi Marvel.

Nel corso degli anni il Marvel Cinematic Universe ha regalato agli spettatori degli spettacoli visivi unici grazie alle battaglie presenti nei vari film prodotti dai Marvel Studios come il combattimento all’areoporto visto in Captain America: Civil War (2016). Nonostante le lamentele dei fan che si aspettavano una versione più fedele alla saga a fumetti di Civil War che coinvolgesse una quantità significativamente maggiore di supereroi, i fratelli Russo hanno saputo mettere in scena una delle sequenze d’azione migliori dell’MCU, in grado di valorizzare le abilità di ciascun membro del #TeamIronMan e del #TeamCap.

In un video pubblicato sul canale YouTube di Corridor Crew, James Young, coreografo di numerosi progetti dei Marvel Studios e controfigura di Sebastian Stan per il Soldato d’Inverno, ha spiegato che la battaglia all’areoporto di Captain America: Civil War ha richiesto settimane di discussioni, svelando che i produttori hanno utilizzato le action figure dei singoli supereroi per ideare la sequenza e stabilire i componenti delle due squadre:

Abbiamo progettato questo combattimento per un lungo periodo, anche prima che iniziassimo la preparazione fisica o i lavori sulla previsualizzazione coi VFX. Io e Sam Hargrove, il coordinatore del film, ci siamo seduti con Kevin [Feige], Joe e Antony [Russo], Dan DeLeeuw e… il capo degli effetti visivi. Ci siamo seduti e ne abbiamo discusso ad un tavolo per una settimana, forse due settimane all’inizio, per sei, sette ore al giorno utilizzando delle action figure… Fondamentalmente la prima settimana dicevamo ‘Va bene, parliamo della creazione dei team in relazione alla storia, mettiamo questi ragazzi l’un l’altro e stiliamo una lista di un centinaio di cose che potrebbero accadere.’ Ognuno di noi però ritornò con un’enorme quantità di liste di scenari ipotetici come ‘E se Natasha combattesse Cap?’. Originariamente lo avrebbe affrontato sul tetto, abbiamo persino girato la scena. Quindi sì, quelle squadre cambiavano costantemente.”

 

Ricordiamo che Captain America: Civil War (2016), scritto da Christopher Markus e Stephen McFeely e diretto da Anthony e Joe Russo, vede nel cast Chris Evans (Steve Rogers/Capitan America), Robert Downey Jr. (Tony Stark/Iron Man), Scarlett Johansson (Natasha Romanoff/Vedova Nera), Sebastian Stan (Bucky Barnes/Soldato d’Inverno), Anthony Mackie (Sam Wilson/Falcon), Don Cheadle (James Rhodes/War Machine), Jeremy Renner (Clint Barton/Occhio di Falco), Chadwick Boseman (T’Challa/Pantera Nera), Paul Bettany (Visione), Elizabeth Olsen (Wanda Maximoff/Scarlet Witch), Paul Rudd (Scott Lang/Ant-Man), Emily VanCamp (Sharon Carter/Agente 13), Tom Holland (Peter Parker/Spider-Man), Frank Grillo (Brock Rumlow/Crossbones), William Hurt (Segretario Thaddeus “Thundebolt” Ross), Daniel Bruhl (Helmut Zemo).

Captain America: Civil War

SINOSSI
Steve Rogers, alias Capitan America, è al comando della nuova squadra degli Avengers, intenti a proseguire la loro lotta per salvaguardare l’umanità. Ma quando un altro incidente internazionale in cui sono coinvolti gli Avengers provoca dei danni collaterali, le pressioni politiche chiedono a gran voce l’installazione di un sistema di responsabilità, presieduto da un consiglio d’amministrazione che sorvegli e diriga il team. Questa nuova dinamica divide gli Avengers in due fazioni: una è capeggiata da Steve Rogers, il quale desidera che gli Avengers rimangano liberi dalle interferenze governative, mentre l’altra è guidata da Tony Stark, alias Iron Man, che ha sorprendentemente deciso di sostenere il sistema di vigilanza istituito dal governo.

Fonte