In vista dell’uscita di Captain Marvel nelle sale italiane, vi proponiamo le migliori storie fumettistiche dedicate a Carol Danvers.

Manca un solo giorno all’uscita di Capitan Marvel nelle sale cinematografiche italiane, con un leggero anticipo rispetto al suolo americano, e, per essere preparati a cogliere ogni possibile dettaglio presente nella pellicola diretta da Anna Boden e Ryan Fleck, vi suggeriamo alcune tra le migliori storie mai scritte con protagonista la potente e ammaliante eroina della Casa delle Idee. Dopo avervene ampiamente parlato nel nostro speciale dedicato, è tempo di conoscere alcuni tra i retroscena più importanti che hanno portato i Marvel Studios a realizzare uno tra i più fondamentali film stand-alone del proprio universo cinematografico. Carol Danvers potrà realmente essere l’ago della bilancia nello scontro finale con Thanos atteso in Avengers: Endgame? Fatevi un’idea scorrendo le proprie righe, buona lettura!

Io sono Capitan Marvel

L’albo entry level per antonomasia, perfetto per i neofiti sia al personaggio che, in generale, al concetto stesso di albo americano da leggere. Grazie a questa interessante nuova edizione, prodotta saggiamente da Panini Comics a ridosso dell’uscita della pellicola, sarà possibile scoprire le origini della supereroina con un interessante focus su Mar-Vell (l’originale Capitan Marvel cartaceo) e, sfogliando pagina per pagina, osservare il lento percorso di crescita che ha portato infine Carol Danvers ad abbandonare le primitive spoglie di Ms. Marvel per abbracciare la sua definitività identità: la potente Capitan Marvel, uno dei personaggi ormai di punta della Casa delle Idee moderna e, ne siamo certi, futura stella dei Marvel Studios.

Capitan Marvel 1 – Ms. Marvel smascherata!

Correva l’anno 2012 e, per Carol Danvers, Kelly Sue DeConnick e Emma Rios riservarono un trattamento di svecchiamento decisamente sconvolgente per tutti i lettori di vecchia data che, per oltre cinquant’anni, avevano nelle mente e negli occhi una immagine decisamente tanto potente quanto sensuale nel personaggio di Ms. Marvel. L’eroina fu metaforicamente “smascherata” della sua identità segreta per elevarla a una figura più mascolina – lo dimostra il netto cambiamento nel taglio dei capelli – e vicina alla carismatica figura di Steve Rogers: in quel preciso istante nacque Capitan Marvel. Figura di comando, visto anche la sua divisa e il suo ruolo decisionale, e protagonista principale di alcune tra le storie più importanti degli ultimi anni che l’hanno portata, ma ne parleremo presto, a prendere parte a uno dei grandi eventi Marvel più discussi di sempre: Civil War II. Se volete comprendere al meglio la Capitan Marvel che vedrete sul grande schermo, quest’albo fa decisamente al vostro caso.

La vita di Capitan Marvel

Assieme a “Io sono Capitan Marvel”, in occasione dell’uscita della pellicola cinematografica, Panini Comics ha portato alla luce un albo semplicemente sconvolgente che, reggetevi forte, ha decisamente cambiato le carte in tavola sulle ben note e storiche origini di Carol Danvers. Una storia decisamente drammatica, dai risvolti anche psicologici visto il motivo scatenante della vicenda (lo dovrete scoprire da voi, altrimenti che gusto ci sarebbe a leggerlo? n.d.r), che porterà la protagonista a scavare nella propria mente e combattere con sopiti ricordi travagliati in merito alla sua genesi aliena.

Marvel Omnibus: Civil War II

Come già accennato in precedenza, Civil War II è uno dei grandi eventi più recenti e importanti della Casa delle Idee. Realizzata dal buon vecchio Brian Michael Bendis e da David Marquez, questo nuovo capitolo della “guerra civile” vedrà un importante cambiamento nei leader delle due fazioni contendenti: anziché Capitan America, Tony Stark (Iron Man) dovrà fare i conti con Carol Danvers. Uno scontro cruento che vedrà infine una conclusione molto provante per la supereroina e per alcuni tra gli elementi di punta e carismatici dell’universo cartaceo della Marvel. Sia chiaro, non è ai livelli dello storico e inarrivabile prima capitolo ma, se siete ben disposti a conoscere lati decisamente ignoti del multiforme carattere della Danvers, questo albo ha il proprio valore.

Ms. Marvel  #1 – Collana Marvel Masterworks

Come si può omettere un albo dal sapore vintage in questo articolo? Semplice, non si deve fare. Chiudiamo questa rapida carrellata di consigli con un albo storico, un must per i collezionisti e gli amanti odierni e futuri (ce ne saranno in molti dopo la visione del film), della prima, storica, apparizione di Carol Danvers nei panni di Ms. Marvel. Curioso sottolineare come, per attirare più lettori possibili di quel tempo, la Casa delle Idee scelse di introdurla all’interno di un ambiente già ben noto (il Daily Bugle) dandole un apparente ruolo di comprimaria (dai, neanche ve lo diciamo di chi…) fino al punto di farla combattere e sconfiggere un nemico non proprio al suo livello: stiamo parlando dello Scorpione che, fino all’alba dei tempi ha sempre avuto il triste ruolo di sacco di boxe per molti dei nostri supereroi preferiti.

Leggere le opere cartacee è fondamentale per apprezzare al meglio un personaggio in azione sul grande schermo. Fortunatamente, tutti gli albi citati, si trovano serenamente nei rivenditori/fiere dedicate e sullo store online di Panini Comics a un prezzo decisamente abbordabile. Buona lettura e buona visione della pellicola con protagonista Brie Larson!