Brie Larson, interprete di Carol Danvers/Captain Marvel nel MCU, ha rivelato di aver sostenuto dei provini per Iron Man 2 e il primo Thor.

Nonostante l’ingresso di Brie Larson nell’Universo Cinematografico Marvel sia stato confermato solo nel 2016 in occasione del San Diego Comic-Con, pare che l’attrice vincitrice di un Oscar per la sua performance in Room avesse già cercato di partecipare ad uno dei tasselli della Saga dell’Infinito dei Marvel Studios in passato.

Durante un nuovo video pubblicato sul suo canale YouTube, Brie Larson, star di Captain Marvel, ha rivelato di aver sostenuto dei provini per dei ruoli non meglio specificati in Iron Man 2 (2010) di Jon Favreau e in Thor (2011) di Kenneth Branagh prima di ottenere il ruolo di Carol Danvers nel Marvel Cinematic Universe. L’attrice ha poi raccontato nel dettaglio le sue prime discussioni con i Marvel Studios circa la possibilità di interpretare la supereroina:

“Ricordo di aver ricevuto una chiamata e mi dissero ‘La Marvel è interessata a te per il ruolo di Captain Marvel‘ ed io pensai ‘Oh, non posso farlo, ho troppa ansia. È decisamente troppo per me, non penso che potrei gestirla. Quindi di’ loro di no’. E il mio team mi rispose ‘Ok, certo‘. Circa un paio di mesi dopo mi richiamarono e mi dissero ‘Hanno chiamato di nuovo, sei sicura?’ ed io dissi ‘Sì, sono troppo introversa. È una cosa troppo grossa per me. È oltre la mia comprensione’. E poi mi chiamarono una terza volta per chiedermi ‘Sei proprio sicura?‘. Ogni volta dicevo loro di no e pensavo che il mio team stesse dicendo loro di no. Ma non era così perché credo che pensassero ‘Sarebbe grandiosa per questo.'”

“Tornata dalle riprese [di Kong: Skull Island], ebbi un incontro con loro. Avevano una proposta e portarono un prototipo del costume, e fui molto colpita da ciò che stavano cercando di ottenere e da ciò di cui stavano parlando. Sembrava molto progressista, rimasi sorpresa dal modo in cui stavano parlando del femminismo. Dicevano ‘Coinvolgeremo in questo progetto tutte le sceneggiatrici, le registe donne e il maggior numero possibile di voci femminili.”

Ricordiamo che il sequel di Captain Marvel, diretto da Nia DaCosta (Candyman) e previsto per l’8 luglio 2020, sarà scritto da Megan McDonnell (la stessa sceneggiatrice della serie WandaVision per la piattaforma di streaming Disney+) e, secondo recenti indiscrezioni, sarà una sorta di “mini-Avengers” che includerà anche altri importanti personaggi dell’Universo Cinematografico Marvel come Kamala Khan/Ms. Marvel e che trarrà ispirazione dalla celebre saga a fumetti Secret Invasion.

Captain Marvel Brie Larson Marvel Studios

SINOSSI
Basata sul personaggio Marvel apparso per la prima volta nel 1968, la storia segue Carol Danvers nel suo percorso per diventare uno dei più potenti eroi dell’universo quando la Terra si ritrova nel mezzo di una guerra galattica tra due razze aliene. Ambientata negli anni ’90, Captain Marvel è un’avventura tutta nuova che si svolge in un periodo mai ancora esplorato dall’Universo Cinematografico Marvel.

Fonte