Wesley Snipes ha riflettuto sull’inaspettato successo e sull’eredità del primo film su Blade (1998) di Stephen Norrington.

Il primo film su Blade con Wesley Snipes distribuito nel 1998 è considerato da molti come il capostipite del genere dei cinecomics. La pellicola, diretta da Stephen Norrington, ha gettato le basi per la moda dei film sui supereroi che avrebbe dominato il panorama cinematografico negli anni a venire e rappresentò uno dei primi tentativi di Hollywood di sfruttare il potenziale dei personaggi della Casa delle Idee.

Nel corso di un’intervista promozionale con ComicBookMovie.com riguardante la graphic novel originale The Exiled da lui co-creata, Wesley Snipes ha parlato brevemente della sua esperienza sul primo film di Blade, spiegando di essere rimasto particolarmente sorpreso ai tempi dal successo del cinecomic e dal suo impatto sul pubblico più ampio:

“È fantastico. All’inizio, la mia motivazione per fare il primo progetto su Blade era divertirmi e fare qualcosa che sapevo i miei compari e le mie amiche del cuore avrebbero assolutamente amato. I fan delle arti marziali, quelli che avevano amato il mondo di Shaft, gli amanti del Kung Fu e tutti gli altri [rise]. Sapevamo che il film sarebbe stato attraente per un pubblico di nicchia, ma non avevo idea che avrebbe richiamato un pubblico più ampio. In ogni caso, è stata un’ottima lezione. Ci ha insegnato cosa fosse possibile.”