Wesley Snipes e il suo team realizzarono due versioni della sceneggiatura per un potenziale quarto capitolo di Blade.

Il terzo capitolo della saga dedicata al cacciatore di vampiri della Casa delle Idee, intitolato Blade: Trinity, è senza dubbio l’anello debole della trilogia con protagonista Wesley Snipes. L’idea originale del regista e sceneggiatore David S. Goyer era di realizzare un film con atmosfere alla Mad Max in cui Blade avrebbe combattuto per l’umanità in un mondo post-apocalittico dominato dai vampiri ma la New Line Cinema ritenne che fosse troppo dark come soggetto. Snipes era soddisfatto del progetto iniziale ma cominciò a creare non pochi problemi quando il soggetto venne convertito in un film incentrato sul conflitto tra Blade e Dracula.

Per questo motivo, oltre ai presunti atti di razzismo sul set, l’attore si rifiutò di girare le sue scene durante le riprese di Blade: Trinity costringendo la produzione ad utilizzare delle controfigure e la CGI per inserire il suo personaggio in varie sequenze, arrivando al punto di strangolare Goyer e di comunicare con il filmmaker tramite post-it e solo se chiamato “Blade” dai membri della crew. In seguito alla pessima accoglienza da parte del pubblico e della critica, i piani per un quarto film sul personaggio e per una trilogia prequel sviluppata da Stephen Norrington (regista del primo capitolo) vennero abbandonati e i diritti tornarono nelle mani dei Marvel Studios/Disney.

Nel corso di un’intervista promozionale con ComicBook.com riguardante la graphic novel originale The Exiled, Wesley Snipes ha parlato dei piani originali per il franchise prima del fallimento di Blade: Trinity. L’attore, a distanza di anni, ha svelato che lui e il suo team realizzarono due versioni della sceneggiatura per Blade 4 e che alcune idee presenti in questi script saranno “riciclate” per altri progetti in cui è coinvolto:

In realtà abbiamo realizzato due script. Avevamo due versioni di una storia che si sarebbe inserita bene nel mondo di Blade. Ma dato che non abbiamo seguito quella direzione e dato che non abbiamo avuto un’altra possibilità [dopo Blade: Trinity], le abbiamo modificate e ora le useremo per qualcos’altro. Quindi ho due Blade killer.”

Snipes ha aggiunto che in queste versioni della sceneggiatura non erano presenti altri personaggi Marvel dato che furono sviluppate insieme al suo team e che non ci furono discussioni con la Casa delle Idee ai tempi. L’attore ha concluso spiegando di non aver mai proposto le sue idee a Kevin Feige e ai Marvel Studios.

Ricordiamo che Blade: Trinity (2005), scritto e diretto da David S. Goyer, vede nel cast Wesley Snipes (Eric Brooks/Blade), Jessica Biel (Abigail Whistler), Ryan Reynolds (Hannibal King), Kris Kristofferson (Abraham Whistler), Dominic Purcell (Drake), Parker Posey (Danica Talos), John Michael Higgins (Dr. Edgar Vance), Natasha Lyonne (Sommerfield), Triple H (Jarko Grimwood) e Patton Oswalt (Hedges).

Blade Wesley Snipes

SINOSSI
Blade (Wesley Snipes) insieme al suo mentore Whister (Kris Kristofferson) è sulle tracce di una nuova minaccia per gli umani. Un gruppo di vampiri, infatti, sta cercando di resuscitare Drake (Dominic Purcell), un’orrenda creatura dotata di poteri fuori dal normale ed in grado di affrontare la luce del sole. Ad aiutare Blade e Whister c’è il gruppo dei ‘Nightstalkers’, cacciatori delle forze del male con a capo la bella Abigal (Jessica Biel) ed il simpatico Hannibal King (Ryan Reynolds). Ancora una volta il destino e la salvezza dell’umanità sono nelle mani di Blade, nella sua sfida finale contro Drake.

Fonte