Scarlett Johansson ha spiegato di essere grata che Black Widow non sia stato realizzato subito dopo l’uscita di Iron Man 2 nel 2010.

Lo scorso anno i Marvel Studios hanno annunciato ufficialmente Black Widow, il primo film della Fase 4 dell’Universo Cinematografico Marvel che esplorerà diversi retroscena della vita di Natasha Romanoff/Vedova Nera (Scarlett Johansson). La pellicola era prevista inizialmente per il 1 maggio ma, a causa della pandemia da coronavirus, è stata posticipata in un primo momento al 6 novembre e poi al 7 maggio 2021.

Nonostante il rinvio del progetto al prossimo anno, questo mese è stato pubblicato nel mercato americano Black Widow: The Official Movie Special Book, un libro da collezione contenente foto, interviste e dietro le quinte sulla lavorazione del film che svelano dettagli inediti sulla trama e sui personaggi. In una delle varie interviste, Scarlett Johansson ha riflettuto sul percorso della Vedova Nera nel Marvel Cinematic Universe, spiegando per quale motivo dal suo punto di vista uno spin-off sul personaggio non avrebbe funzionato allo stesso modo se fosse stato realizzato subito dopo il suo debutto sul grande schermo in Iron Man 2 (2010) di Jon Favreau:

“Se avessimo fatto uno stand-alone sulla Vedova Nera ai tempi, sarebbe stato un film molto diverso da questo. Il sacrificio di Natasha in Avengers: Endgame mi ha fornito una prospettiva completamente diversa su chi è. Ma prima non penso che sarei stata in grado di mostrare alle persone chi è realmente Natasha, cosa la guida e il suo fulcro emotivo.”

“Non credo che saremmo potuti scendere così in profondità all’epoca. Probabilmente sarebbe stato uno spy-thriller vero e proprio che forse sarebbe stato più brillante in modi diversi ma che avrebbe solo grattato la superficie di ciò che abbiamo fatto in questo film.”

Lo stand-alone sulla Vedova Nera, diretto da Cate Shortland e scritto da Jac Schaeffer (WandaVision), vedrà nel cast Scarlett Johansson, Florence Pugh (Piccole donne) nei panni di Yelena Belova, David Harbour (Stranger Things) nel ruolo di Alexei Shostakov/Red Guardian, Rachel Weisz (La Favorita) sarà Melina Vostokoff, William Hurt (L’incredibile Hulk) tornerà nei panni del Segretario Thaddeus “Thunderbolt” Ross, O-T Fagbenle (The Handmaid’s Tale) interpreterà Rick Mason mentre Ray Winstone (Noah) sarà Dreykov.

Black Widow

SINOSSI
Nello spy-thriller ricco d’azione Marvel Studios’s Black Widow, Natasha Romanoff a.k.a. la Vedova Nera affronta i lati oscuri del suo registro quando una pericolosa cospirazione con legami col suo passato insorge. Inseguita da una forza che non si fermerà davanti a nulla finché non l’avrà sconfitta, Natasha dovrà fare i conti con il suo passato da spia e con le relazioni spezzate e lasciate alle spalle prima di diventare un Avenger.

Fonte