La regista Black Widow era tentata di cambiare qualche elemento del film dei Marvel Studios durante la pandemia.

Dopo essere stato rinviato diverse volte a causa della pandemia, il prossimo luglio Black Widow sarà distribuito in contemporanea al cinema e sulla piattaforma di streaming Disney+ con Accesso VIP. La pellicola, ambientata tra gli eventi di Captain America: Civil War e quelli di Avengers: Infinity War, esplorerà diversi retroscena della vita di Natasha Romanoff/Vedova Nera (Scarlett Johansson) prima della morte del personaggio in Avengers: Endgame.

Nel corso di una recente intervista promozionale con Fandango, alla regista Cate Shortland è stato chiesto per quale motivo i Marvel Studios abbiano deciso di non alterare alcun aspetto di Black Widow durante il lockdown causato dalla pandemia. Pur riconoscendo di essere stata tentata dall’idea di aggiungere o cambiare degli elementi del film, la regista ha ammesso di essere ugualmente molto soddisfatta del risultato finale e degli sforzi della produzione:

Abbiamo lavorato molto, molto duramente come una squadra per Kevin Feige. I montatori, gli addetti agli effetti visivi, il compositore. Abbiamo lavorato molto duramente alla fine, per fare in modo che fosse il film che volevamo che fosse. Scarlett [Johansson] è la produttrice, quindi è stata molto coinvolta nel processo. E alla fine siamo stati molto felici delle nostre scelte. Volevamo che la conclusione fosse davvero sentita. Crediamo che lo sia. Ovviamente, sai, ci sono stati dei momenti in cui abbiamo pensato di aggiungere qualcosa al tutto. Ma a volte penso sia meglio lasciare le cose come stanno.”

“Penso che la parte più bella sia che ora possiamo festeggiare. Per me si tratta di una celebrazione, perché abbiamo finito il film ed eravamo tutti in città diverse, e abbiamo dovuto lavorare da remoto. E non abbiamo mai avuto la possibilità di celebrare il film. Sento che ora possiamo finalmente farlo… è reale ed eccitante. E voglio solo vederlo con un pubblico in sala.”

Ricordiamo che Black Widow, diretto da Cate Shortland (Berlin Syndrome) e scritto da Jac Schaeffer (WandaVision) e Eric Pearson (Thor: Ragnarok), è previsto in Italia per il 7 luglio e vedrà nel cast Scarlett Johansson (Natasha Romanoff/Vedova Nera), Florence Pugh (Yelena Belova), David Harbour (Alexei Shostakov/Red Guardian), Rachel Weisz (Melina Vostokoff), William Hurt (Thaddeus “Thunderbolt” Ross), O-T Fagbenle (Rick Mason) e Ray Winstone (Dreykov).

Black Widow

SINOSSI
Nello spy-thriller ricco d’azione Marvel Studios’s Black Widow, Natasha Romanoff a.k.a. la Vedova Nera affronta i lati oscuri del suo registro quando una pericolosa cospirazione con legami col suo passato insorge. Inseguita da una forza che non si fermerà davanti a nulla finché non l’avrà sconfitta, Natasha dovrà fare i conti con il suo passato da spia e con le relazioni spezzate e lasciate alle spalle prima di diventare un Avenger.

Fonte