Il libro The Wakanda Files ha svelato gli effetti collaterali del “Morso della Vedova Nera” e nuovi dettagli inediti su Natasha Romanoff/Black Widow.

Questo mese è stato pubblicato in America il volume da collezione Wakanda Files: A Technological Exploration of the Avengers and Beyond, un libro canonico con l’Universo Cinematografico Marvel contenente una serie di documenti, articoli, progetti e note accumulati da Shuri (Letitia Wright). Dopo aver svelato alcuni dettagli inediti di Captain America: Il primo Vendicatore e di Avengers: Endgame, un estratto dal libro (pubblicato via Screen Rant) ha rivelato un’interessante curiosità sulla Vedova Nera.

Gli appassionati dei fumetti della Casa delle Idee sapranno che, oltre ad essere un’esperta nel combattimento corpo a corpo e nell’uso delle armi da fuoco, Natasha Romanoff è solita utilizzare in battaglia dei braccialetti metallici capaci di emettere una scarica paralizzante nota anche come “Morso della Vedova Nera“. Nel corso dei vari film del Marvel Cinematic Universe abbiamo visto spesso la Vedova Nera utilizzare quest’arma sui nemici dei Vendicatori ma, stando a quanto spiegato dal The Wakanda Files, la super-spia interpretata da Scarlett Johansson non ha mai settato la potenza della scarica ad un livello più letale.

Black Widow

Il volume ha rivelato che Natasha ha sempre preferito impostare il settaggio più basso dell’arma – che emette una scarica tra i 40,000 e i 50,000 volt – piuttosto che aumentare l’intensità della scarica ad un valore compreso tra i 250,000 e i 350,000 volt. Secondo gli appunti di Shuri, inoltre, gli effetti collaterali del voltaggio più basso del Morso della Vedova Nera potrebbero causare sulle vittime “dolori muscolari, crampi, ustioni epidermiche, danni temporanei al sistema nervoso e vuoti di memoria temporanei” mentre il voltaggio più alto rischierebbe di causare “danni permanenti ai nervi, bruciature sottocutanee di terzo grado, perdita della vista e persino la morte.

Lo stand-alone sulla Vedova Nera, diretto da Cate Shortland e scritto da Jac Schaeffer (WandaVision), vedrà nel cast Scarlett Johansson, Florence Pugh (Piccole donne) nei panni di Yelena Belova, David Harbour (Stranger Things) nel ruolo di Alexei Shostakov/Red Guardian, Rachel Weisz (La Favorita) sarà Melina Vostokoff mentre O-T Fagbenle (The Handmaid’s Tale) e Ray Winstone (Noah) interpreteranno dei personaggi di cui si ignora al momento l’identità.

Black Widow

SINOSSI
Nello spy-thriller ricco d’azione Marvel Studios’s Black Widow, Natasha Romanoff a.k.a. la Vedova Nera affronta i lati oscuri del suo registro quando una pericolosa cospirazione con legami col suo passato insorge. Inseguita da una forza che non si fermerà davanti a nulla finché non l’avrà sconfitta, Natasha dovrà fare i conti con il suo passato da spia e con le relazioni spezzate e lasciate alle spalle prima di diventare un Avenger.

Fonte