Avengers: Infinity War, il concept artist Andy Park spiega il collegamento con il gilet di Yelena in ‘Black Widow’

Black Widow, il direttore del dipartimento visivo della Marvel ha spiegato la retcon di ‘Infinity War’ fatta dal film con Scarlett Johansson.

Nel 2021, dopo essere stato rinviato diverse volte a causa della pandemia, Black Widow è stato distribuito in contemporanea al cinema e sulla piattaforma di streaming Disney+ con Accesso VIP. La pellicola, ambientata tra gli eventi di Captain America: Civil War e quelli di Avengers: Infinity War, vede Natasha Romanoff/Vedova Nera (Scarlett Johansson) fare i conti con il suo passato e con le relazioni lasciate alle spalle prima di diventare un Avenger.

Nel volume Marvel’s Black Widow: The Art of the Movie – contenente tutti i concept art ufficiali realizzati per il film con Scarlet Johansson – Andy Park, direttore del dipartimento di sviluppo visivo dei Marvel Studios, ha parlato del suo lavoro sul film. In particolare, Park ha svelato che l’easter egg a Yelena Belova del gilet verde indossato da Natasha Romanoff in Avengers: Infinity War (2018) non era stato pianificato originariamente dal team creativo.

Contrariamente a quanto ipotizzato da molti fan, il gilet tattico non aveva un significato specifico quando venne creato per il blockbuster diretto dai fratelli Russo. Anni dopo, Park ebbe l’idea di incorporare questo piccolo elemento del costume della Vedova Nera nel design del look di Yelena Belova (Florence Pugh) in Black Widow:

Lavorando su ‘Black Widow’, abbiamo retroattivamente dato un significato a quel gilet – che in realtà è il giubbotto di Yelena. Se doveste riguardare ‘Infinity War’, i vostri occhi potrebbero lacrimare perché Natasha indossa il gilet di sua sorella, e c’è dell’amore lì. Questo è quello che facciamo come concept artist, perché siamo tutti narratori.”

Quando creai il look di Natasha per ‘Infinity War’, i fratelli Russo non volevano che avesse un nuovo costume. Volevano prendere il costume che aveva indossato in ‘Captain America: Civil War’ e aggiungere qualcosa. Quando ho pensato di aggiungere il gilet tattico, hanno apprezzato l’idea.”

Il suo aspetto è rimasto abbastanza simile nelle sue varie apparizioni, quindi buona parte del lavoro consiste nel giocare con dettagli, linee e materiali diversi. Ho realizzato delle versioni in cui indossa solo una giacca e altri tipi di abiti quotidiani, ed è in quel momento che ho iniziato a pensare che incorporare il giubbotto che vediamo in ‘Avengers: Infinity War’ sarebbe stata una buona idea.”

“Quando sto progettando un abito, non mi domando soltanto ‘Com’è dovrebbe essere?’ e ‘Come faccio a renderlo originale?’ ma penso anche anche a, ‘Qual è la storia dietro a ciò che indossa?‘. Anche se lo spettatore potrebbe non essere sempre in grado di vedere la storia che sto raccontando, dovrebbe essere lì. Una volta che lo racconti, gli si attribuisce un significato più profondo.”