Black Panther: Wakanda Forever, Tenoch Huerta chiarisce un importante dettaglio sulla morte di un personaggio del film.

Il 9 novembre è uscito al cinema Black Panther: Wakanda Forever, il sequel del film vincitore di 3 premi Oscar nel 2018 che affronta il tema dell’improvvisa morte di Chadwick Boseman e porta avanti la storia di Shuri (Letitia Wright), ora alla guida del Regno del Wakanda, e degli altri personaggi introdotti nel primo capitolo.

Nel corso di un’intervista con Rolling Stone, Tenoch Huerta ha parlato della sua esperienza sul set di Black Panther: Wakanda Forever e del futuro di Namor nel Marvel Cinematic Universe. Nello specifico, l’attore ha discusso della realizzazione della scena in cui il Sub-Mariner attacca il Wakanda causando la morte della Regina Ramonda (Angela Bassett), spiegando che il personaggio non ha mai pianificato di ucciderla:

“Sono stato legato a dei cavi e sospeso in aria per molto tempo, molteplici volte, quindi non ricordo esattamente quante volte l’abbiamo fatta. Ricorda, ha cercato di creare un’alleanza con Shuri prima che diventasse regina. E Namor sta pensando al futuro… non perché stesse pianificando di uccidere la regina. Ma ha 500 anni. Quindi per lui è un battito di ciglia. Il tempo va avanti. In futuro, Shuri sarà una regina.”

Quindi uccidere la Regina Ramonda non è mai stato il suo piano. È stata una reazione perché hanno ucciso un paio di donne del regno di Namor, ed è stata una punizione. È un po’ come: tu uccidi delle persone, io uccido delle persone. Ma sì, giuro su Dio, prima ha provato a creare un’alleanza nel modo migliore possibile! Poi le cose sono cambiate.”