Ecco tutto quello che dovete sapere su Talokan, la città di Namor in Black Panther: Wakanda Forever totalmente inventata da Ryan Coogler!

Il 9 novembre è uscito al cinema Black Panther: Wakanda Forever, il sequel del film vincitore di 3 premi Oscar nel 2018 che affronta l’improvvisa morte del protagonista Chadwick Boseman e portare avanti la storia di Shuri (Letitia Wright), ora alla guida del Regno del Wakanda, e degli altri personaggi introdotti nel primo capitolo.

Nel film, assistiamo al debutto di Namor (Tenoch Huerta), a capo della sua popolazione: Talokan, ispirata alla Atlantide fumettistica ma al tempos teso decisamente differente.

Come molti di voi sapranno, i Marvel Studios hanno deciso di prendere le distanze da Aquaman e dalla loro Atlantide stravolgendo completamente i fumetti: Namor e la sua popolazione si basano sulle culture dei popoli precolombiani e il nome dato all’Atlantide cinematografica è un’altra dimostrazione di questa scelta.

A riguardo, i Marvel Studios e la produzione hanno lavorato a stretto contatto con storici ed esperti della civilità Maya per creare questo Regno sottomarino, ispirandosi anche alla cultura mesoamericana!

Talokan: le origini

Nel film, Namor spiega a Shuri come è nata Talokan: a seguito della colonizzazione del Centro America da parte degli spagnoli, la popolazione di Namor iniziò a morire per mano del vaiolo. Questo tristemente si ricollega con quanto avvenuto nel mondo reale, in quanto la conquista delle Americhe rappresenta la più grande guerra batteriologica della storia: gli europei portarono infatti nel Nuovo Mondo un gran numero di malattie letali, come vaiolo, peste, influenza ed altro ancora, che inevitabilmente sterminarono le popolazioni locali.

In una situazione ormai critica, i pochi cittadini ancora liberi, pur di non soccombere al vaiolo, decidono di assumere una variante dell’Erba a forma di Cuore, una pianta modificata dalle radiazioni del meteorite atterrato sia in Wakanda che nelle coste dell’oceano Atlantico.

Nata e cresciuta in acqua, questa pianta conferisce al popolo forza e resistenza sovrumane (essenzialmente, è la stessa procedura con cui T’Challa diventa la Pantera Nera), ma al tempo stesso modifica il loro DNA in modo che possano trarre ossigeno esclusivamente dall’acqua, motivo per cui sono costretti a trasferirsi nei fondali marini, abbandonando una terra di schiavitù, torture e malattie.

Nasce così Talokan, con Namor che riesce addirittura a creare un sole artificiale in Vibranio per illuminare la sua città.

Talokan: le ispirazioni alla cultura mesoamericana.

Il nome Talokan è totalmente inventato e non è presente nei fumetti: con molta probabilità, si tratta di un richiamo a Tlālōcān, uno dei paradisi del mito azteco e luogo di eterna primavera governato da Tlāloc, Dio della pioggia e della fertilità.

Inoltre, anche il saluto dei cittadini di Talokan non è casuale erappresenta un duplice riferimento alla cultura Maya: si tratta infatti sia di un saluto connesso al sole che di un richiamo al Codex Zouche-Nuttall, un manoscritto precolombiano che si trova nel British Museum e racchiude svariate illustrazioni delle culture mesoamericane.

Dai gioielli agli adornamenti, passando per il murales che dipinge Namor fino ai vari costumi e copricapi, il team di sviluppo dei Marvel Studios ha attinto a piena mani dalla cultura Maya ed Azteca, che ha influenzato anche la colonna sonora.

Infine, il grido di guerra ¡Líik’ik Talokan! si traduce invece conRisorgi, Talokan!

Talokan

Namor: le differenze tra fumetto e cinema

Anche se mantiene una caratterizzazione simile a quella fumettistica, in quanto è un Mutante pronto a tutto per difendere il suo popolo, nel film Namor viene collegato alla figura mitologica Maya di K’uk’ulkan. La correlazione con il Dio-Serpente piumato viene mostrata dalle iconiche ali sulle caviglie del Sub-Mariner, grazie alle quali può letteralmente volare. Questa correlazione aggiunge un altro grado di sfida per il Wakanda, in quanto l’uccisione di una divinità può portare a delle conseguenza catastrofiche e ad un conflitto eterno..

Namor essenzialmente è unico: sua madre ha assunto Erba a forma di Cuore quando era incinta, andando ad alterare il DNA di suo figlio (che a sua volta era già alterato dal Gene-X che lo rende Mutante) e permettendogli di respirare sia in acqua che fuori dall’acqua, donandogli forza e resistenza sovrumane, delle orecchie a punta e delle ali sulle caviglie.

Namor

Diretto da Ryan Coogler, Black Panther: Wakanda Forever è uscito al cinema il 9 novembre 2022.

Nel cast tornano Letitia Wright (Shuri), Danai Gurira (Okoye), Lupita Nyong’o (Nakia), Winston Duke (M’Baku), Angela Bassett (Ramonda) e Martin Freeman (Everett K. Ross), insieme alle new entry Michaela Coel e Tenoch Huerta nel ruolo del villain Namor il Sub-Mariner.

Questa la sinossi ufficiale:
«Marvel Studios’ Black Panther: Wakanda Forever vede la Regina Ramonda, Shuri, M’Baku, Okoye e le Dora Milaje lottare per proteggere la loro nazione dalle invadenti potenze mondiali dopo la morte di Re T’Challa. Mentre gli abitanti del Wakanda cercano di comprendere il prossimo capitolo della loro storia, gli eroi devono riunirsi con l’aiuto di Nakia e di Everett Ross e forgiare un nuovo percorso per il regno del Wakanda».

Black Panther: Wakanda Forever è l’ultimo film della Fase 4 dell’Universo Cinematografico Marvel. Leggi l’elenco completo!