Black Panther: Wakanda Forever, il film di Ryan Coogler ha segretamente introdotto l’adamantio nel Marvel Cinematic Universe?

Il 9 novembre è uscito al cinema Black Panther: Wakanda Forever, il sequel del film vincitore di 3 premi Oscar nel 2018 che affronta il tema dell’improvvisa morte di Chadwick Boseman e porta avanti la storia di Shuri (Letitia Wright), ora alla guida del Regno del Wakanda, e degli altri personaggi introdotti nel primo capitolo.

In vista dell’edizione annuale degli Art Directors Guild Awards, il sindacato degli scenografi ha condiviso una serie di presentazioni online che dettagliano l’arte e le scenografie degli artisti candidati nelle categorie principali. Nella presentazione di Hannah Beachler (scenografa di Black Panther: Wakanda Forever) sono stati inclusi alcuni sketch che svelano dei dettagli inediti sul film diretto da Ryan Coogler.

In una nota di progettazione, in particolare, scopriamo che i denti del trono di Namor (Tenoch Huerta) appartenenti a un grosso esemplare di megalodonte sono fatti interamente di adamantio, il metallo virtualmente indistruttibile che ricopre lo scheletro e gli artigli di Wolverine. Come possiamo notare dallo sketch qui in basso, a quanto pare “ogni dente è intagliato dall’adamantio“.

Non è chiaro al momento, tuttavia, se questo dettaglio venga considerato canonico nel Marvel Cinematic Universe o se si tratta semplicemente di un “piccolo” easter egg ai fumetti preso in considerazione della scenografa nelle primissime fasi dello sviluppo del progetto.