Black Panther: Wakanda Forever, Mabel Cadena ha portato il suo background culturale al personaggio di Namora.

Il 9 novembre uscirà al cinema Black Panther: Wakanda Forever, il sequel del film vincitore di 3 premi Oscar nel 2018 che dovrà affrontare l’improvvisa morte del protagonista Chadwick Boseman e portare avanti la storia di Shuri (Letitia Wright), ora alla guida del Regno del Wakanda, e degli altri personaggi introdotti nel primo capitolo.

Durante una recente intervista con il New York Times, Letitia Wright, Lupita Nyong’o, Danai Gurira, Angela Bassett e Mabel Cadena hanno parlato dell’esperienza su Black Panther: Wakanda Forever. In particolare, Mabel Cadena, interprete di Namora nel film dei Marvel Studios, ha elogiato il regista Ryan Coogler per averle permesso di portare il suo background culturale al suo personaggio, esprimendo la sua profonda gratitudine e ammirazione per il resto del cast femminile:

È stato incredibile. Non parlavo la stessa lingua all’inizio, e l’allenamento è stato molto difficile per me. Ci sono stati dei momenti in cui mi sono sentita molto stanca ma sono stata ispirata ogni giorno da queste donne. Mi dicevo ‘Se queste donne ci riescono, posso fare di più un giorno.’ E poi parlavo con Ryan [Coogler], che mi ha dato l’opportunità di costruire il mio personaggio come una donna messicana. Sono stata in grado di confrontare le mie paure e, allo stesso tempo, mi sono sentita totalmente al sicuro e grata per aver avuto la possibilità di lavorare con queste donne.”