Letitia Wright ricorda l’infortunio avvenuto sul set di Black Panther: Wakanda Forever: “Dovevo finire il film per Chadwick Boseman.”

Il 9 novembre uscirà al cinema Black Panther: Wakanda Forever, il sequel del film vincitore di 3 premi Oscar nel 2018 che dovrà affrontare l’improvvisa morte del protagonista Chadwick Boseman e portare avanti la storia di Shuri (Letitia Wright), ora alla guida del Regno del Wakanda, e degli altri personaggi introdotti nel primo capitolo.

Nel corso di un’intervista con Elle UK, Letitia Wright, interprete di Shuri, ha parlato dell’infortunio avvenuto sul set di Black Panther: Wakanda Forever. Come ricordato nell’articolo, l’attrice si è rotta la spalla ed è rimasta gravemente ferita alla testa durante le riprese di una scena d’azione, riportando una seria commozione cerebrale. In merito all’incidente, l’attrice ha spiegato di aver voluto finire di girare il film malgrado le sue condizioni fisiche per Chadwick Boseman:

Ho provato così tanto dolore. Ma mi sono detta ‘Voglio finire il film.’ Dovevo solo pensare a Chad, perché ha fatto così tanto nonostante quello che stava passando. Ciò mi ha permesso di acquisire forza.”

“[Shuri] mi ha letteralmente insegnato come elaborare le emozioni. È stato un bellissimo viaggio condividere tutto questo con le donne in questo progetto. C’è un tema che ci sta seguendo: l’empowerment femminile, davanti e dietro lo schermo.”