Black Panther: Wakanda Forever, il cast parla della difficoltà di girare il film dei Marvel Studios senza Chadwick Boseman.

Il 9 novembre uscirà al cinema Black Panther: Wakanda Forever, il sequel del film vincitore di 3 premi Oscar nel 2018 che dovrà affrontare l’improvvisa morte del protagonista Chadwick Boseman e portare avanti la storia di Shuri (Letitia Wright), ora alla guida del Regno del Wakanda, e degli altri personaggi introdotti nel primo capitolo.

Nel corso di un’intervista con Entertainment Weekly, il cast e la crew di Black Panther: Wakanda Forever hanno parlato della difficoltà di girare il film senza Chadwick Boseman. Mentre Lupita Nyong’o (Nakia) ha svelato di aver temuto all’inizio di iniziare le riprese senza l’attore protagonista, il produttore Nate Moore ha spiegato che l’intero cast considerava Boseman una vera e propria guida:

Nyong’o: “Temevo l’inizio delle riprese di questo film perché non riuscivo a immaginare come avremmo potuto procedere senza Chadwick. Era inimmaginabile per me. Ma Ryan [Coogler] è riuscito a onorare la sua vita e il suo ruolo sia nel film che nelle nostre vite con la sua visione commovente, sincera e chiara.

Moore: “Penso che la nostra crew lo avrebbe seguito anche se si fosse buttato giù da una scogliera, ad essere onesti.”