I Marvel Studios hanno riscritto il finale di Black Panther: Wakanda Forever a causa della controversia su Letitia Wright secondo un rumor.

In occasione del Disney Investor Day il presidente dei Marvel Studios Kevin Feige ha fornito qualche dettaglio sullo sviluppo del sequel di Black Panther (2018), confermando ufficialmente che T’Challa non sarà interpretato da un nuovo attore per rispetto nei confronti del compianto Chadwick Boseman e che la pellicola – intitolata Black Panther: Wakanda Forever – esplorerà il mondo e i personaggi del Wakanda introdotti nel primo film.

Le riprese del cinecomic sono state interrotte per permettere a Letitia Wright, interprete di Shuri, di riprendersi completamente dall’infortunio avvenuto qualche mese fa che, a quanto pare, era più grave del previsto. Dopo l’incidente, Wright si è spostata a Londra, dove ha seguito una lunga fisioterapia mentre la produzione è continuata senza di lei. Il regista Ryan Coogler, secondo i report, ha girato tutto il materiale possibile che non coinvolgesse il personaggio ma, a causa della difficoltà di andare avanti senza che l’attrice fosse presente fisicamente sul set, i Marvel Studios hanno deciso di organizzare un nuovo piano di riprese che inizierà a fine gennaio ad Atlanta e che vedrà la partecipazione dell’attrice.

Secondo quanto riportato dal noto insider KC Walsh (il primo ad aver svelato la presenza di Willem Dafoe e Alfred Molina in Spider-Man: No Way Home) Ryan Coogler e i Marvel Studios avrebbero cambiato il finale di Black Panther: Wakanda Forever alla luce della condotta controversa di Letitia Wright sul set. Lo scooper, inoltre, ha confermato che allo stato attuale l’attrice non è stata licenziata dietro le quinte e che la storia rimbalzata di recente online sul suo presunto allontanamento dal progetto è “completamente falsa“:

“Non so nemmeno perché ne sto parlando, ma sento che questo fuoco sta andando fuori controllo grazie a una notizia completamente falsa… ho potuto confermare con la mia fonte che al momento Letitia Wright NON è stata licenziata dalla Marvel/Disney.”

“E chiunque dotato di due neuroni ci sarebbe potuto arrivare, [i Marvel Studios] hanno già cambiato il finale a causa di Wright, non dovranno riscrivere o rigirare l’intero film per colpa sua.”

Ricordiamo che Black Panther: Wakanda Forever, scritto e diretto da Ryan Coogler (Creed), è previsto per l’11 novembre 2022 e vedrà nel cast Letitia Wright (Shuri), Lupita Nyong’o (Nakia), Danai Gurira (Okoye), Winston Duke (M’Baku), Angela Bassett (Ramonda), Florence Kasumba (Ayo), Michaela Coel (Aneka), Martin Freeman (Everett K. Ross), Dominique Thorne (Riri Williams), Tenoch Huerta (Namor) e Mabel Cadena (Namora).

Black Panther: Wakanda Forever

SINOSSI
Black Panther: Wakanda Forever dei Marvel Studios continuerà ad esplorare l’ineguagliabile mondo del Wakanda e la ricca e variegata cerchia di personaggi introdotti nel primo film. Scritto e diretto da Ryan Coogler, regista di Black Panther, il film sarà rilasciato l’8 luglio 2022.

Fonte