Come ben saprete, grazie alla promozione di James Gunn e Peter Safran come nuovi presidenti di DC Studios, siamo entrati in una nuova era della compagnia, che presto dovrà presentare i progetti cinematografici e televisivi per i prossimi anni.

Oltre ai vari film dell’universo narrativo principale, ci sarà spazio anche per diversi Elseworlds, pellicole ambientate in un altro universo come The Batman, Constantine Joker.

Tra questi progetti, ne uscirà anche un altro da tempo in sviluppo: Black Hawk, adattamento di una serie a fumetti degli anni 40 sviluppato da Steven Spielberg e dalla sua società di produzione, la Amblin Entertainment!

Recentemente infatti è stato diffuso online il calendario con tutte le uscite cinematografiche di Warner Bros. Pictures per il biennio 2023 – 2024, dove sono presenti 5 progetti DC:

    • 17 marzo 2023: Shazam! Furia degli Dei
    • 16 giugno 2023: The Flash (anche in 3D)
    • 18 agosto 2023: Blue Beetle
    • 25 dicembre 2023: Aquaman e il Regno Perduto
    • 4 ottobre 2024 – Joker: Folie à deux

Inoltre, il documento di produzione riporta anche i progetti DC in sviluppo, come The Batman 2, Constantine 2Black Hawk, che evidentemente è ancora in lavorazione!

Proprio recentemente, il presidente di Warner Bros. Discovery David Zaslav ha incontrato a pranzo Spielberg, con Christopher Nolan e Peter Safran, il nuovo co-presidente di DC Studios, che si sono uniti successivamente al pranzo. Potrebbero aver discusso anche di questo progetto?

Stando al comunicato d’annuncio dell’aprile del 2018, David Koepp, collaboratore di Steven Spielberg che ha già scritto film come Jurassic Park, La Guerra dei Mondi e l’ultimo Indiana Jones sta lavorando alla sceneggiatura del film, del quale non si conosce ancora nessun dettaglio.

Nei fumetti Blackhawk è una serie dedicata allo Squadrone Blackhawk, un piccolo gruppo di piloti di aerei da combattimento della Seconda guerra mondiale di varie nazionalità, ognuno conosciuto con un nome, o con il cognome o con un soprannome. La serie inizialmente è stata pubblicata da Quality Comics, ma successivamente è stata acquisita dalla National Periodical Publications, la prima compagnia a divenire la DC Comics.