“Black Adam” è in arrivo e, secondo alcuni rumor, potrebbe esserci spazio per un cameo di Henry Cavill come Superman!

Inizialmente l’esordio di Dwayne “The Rock” Johnson nei panni di Black Adam era previsto nel film su Shazam, ma successivamente è stato annunciato un intero film dedicato al personaggio, che uscirà il 21 ottobre su sceneggiatura di Adam Sztykiel e regia di Jaume-Collett Serra.

Gli elementi per discutere del film già ci sono, ma la conversazione al riguardo si è recentemente spostata su un punto in particolare: un possibile cameo nella scena post-credit, sia per via di un rumor circolato a Luglio, che per un accenno in un’articolo dell’autorevole The Hollywood Reporter, nel quale si è data una possibile man forte al rumor in questione tramite la dichiarazione:

A Giugno è avvenuta una visione di prova del film, nella quale era inclusa una nuova scena post-credit, in cui è stato introdotto un nuovo elemento riguardo la posizione di Black Adam nell’Universo DC.

Le informazioni riguardo la scena vennero discusse mesi fa, facendone un resoconto dettagliato nel quale l’utente Twitter AjepArts (molto affidabile sulle produzioni DC) parlò di una sequenza in cui Amanda Waller – personaggio interpretato da Viola Davis in entrambi i film dedicati alla Suicide Squad – si sarebbe incontrata con Black Adam, per parlare con lui del fatto che esiste al mondo qualcuno abbastanza forte da batterlo, mostrandogli un’immagine nella quale si sarebbe visto Superman – presumibilmente la versione interpretata da Henry Cavill, anche se nuovamente col volto oscurato, esattamente come avvenne per i cameo dell’Uomo d’Acciaio in Shazam! e in Peacemaker.

Il tutto venne praticamente confermato dall’autorevole insider KC Walsh, il quale fece un post su Twitter per chiarire la veridicità delle informazioni riguardo l’apparizione di un personaggio dal volto nascosto nella scena post-credits.

In un recente test screening un personaggio dal volto oscurato ha fatto un ulteriore cameo.

È proprio a questi due nomi che torniamo, in quanto sembra proprio che ci sia stato un importante aggiornamento riguardo la scena: la chiara apparizione di Henry Cavill nel ruolo di Superman, che potrebbe aver girato all’ultimo una scena post-credit.

Sempre KC Walsh ha infatti condiviso una scena dall’ultimo spot TV, riportando una frase del protagonista… ed aggiungendo anche un’altra frase, chiaro riferimento alle origini dell’ultimo figlio di Krypton:

“Non c’è nessuno a questo mondo che sia in grado di fermarmi.”
“Allora è una fortuna che io non sia di questo mondo…”

Due sole linee di dialogo che possono indicare anche ad un semplice doppiaggio della scena con il personaggio fuori campo. Come facciamo ad intuire che non sia questo il caso? La risposta si trova sotto una condivisione di questo stesso tweet.

“Un altro cameo col volto oscurato, e andiamo!”
“No.”

Una risposta semplice ed efficace, accompagnata da una reazione decisamente entusiastica sul profilo di AjepArts, il quale ha ri-condiviso un suo recente Tweet nel quale chiariva che, a quanto gli fu detto, il volto di Superman fu oscurato nella scena post-credits.

A quanto pare c’è stato un aggiornamento.

https://twitter.com/AjepArts/status/1572245678050648065

https://twitter.com/AjepArts/status/1572242907561607169

In aggiunta, abbiamo un semplice retweet dal succitato KC Walsh, il quale ha ricondiviso la semplice e chiara affermazione di un utente.

Già, Henry Cavill è tornato #BlackAdam

In conclusione, è importante tenere conto del fatto che nulla di tutto ciò sia un’effettiva conferma, ma al contempo bisogna anche tenere a mente non solo che i due utenti in questione si sono rivelati affidabili in passato per quanto concerne la condivisione di informazioni esclusive sulla DC, ma anche dell’immenso interesse che The Rock ha dimostrato nel corso degli anni in un crossover, sin dal 2016, citando la cosa praticamente ogni anno, esattamente come abbiamo riportato in passato.

Non ci resta quindi che attendere l’arrivo di Black Adam in sala, per scoprire se l’Uomo d’Acciaio si troverà davvero a confrontare l’anti-eroe, facendo una chiara anticipazione di uno scontro futuro, magari in un sequel.