Interssanti novità su Birds of Prey, in uscita il 6 febbraio 2020 in Italia.

Il prossimo anno uscirà nelle sale cinematografiche Birds of Prey (and the Fantabulous Emancipation of One Harley Quinn) diretto da Cathy Yan, che si trova nel nel vivo della campagna promozionale. Alcuni mesi fa la Warner Bros. ha pubblicato online il primo trailer ufficiale, confermando che il film in Italia uscirà il 6 febbraio del 2020, un giorno in anticipo rispetto alla release statunitense.

Oggi diversi siti web hanno riportato le loro esperienze sul set della pellicola, descrivendo alcune scene e confermando che sarà definitivamente vietato ai minori.

In una sola clip di meno di 3 minuti, viene infatti utilizzata per ben 16 volte la parola “Fuck”, questo senza contare la violenza esplicita, un chiaro segnale che la produzione non si è minimamente risparmiata per quanto riguarda la volgarità. Parlando della sua esperienza sul set e paragonandola con quella di Suicide Squad, Margot Robbie ha inoltre spiegato:

Mi sono dovuta censurare molto per rispettare il PG-13 [in Suicide Squad]. Molti personaggi dell’universo DC sono cupi. Cacciatrice per esempio ha avuto traumi infantili, Harley Quinn ha problemi mentali…certe volte non puoi addentrarti in questi personaggi se devi censurarti.

Inoltre la produttrice Sue Kroll ha spiegato a Comicbook.com che nel film non ci sarà spazio per Batgirl…ma nonostante ciò la Warner sta continuando a sviluppare il suo film!

Non vedrete Batgirl. E’ una scelta dello studio, lei è in sviluppo per il suo film.

Il film di Batgirl è entrato in sviluppo dal 2016 ed inizialmente era stato affidato a Joss Whedon, che dopo essere subentrato alla regia di Justice Leagueha abbandonato il progetto. Riuscirà la Warner Bros. a proporre una nuova versione?