Cathy Yan spiega cosa è successo per davvero con le riprese aggiuntive di Birds of Prey, scagliandosi contro la YouTuber/Insider Grace Randolph.

Ancor prima dell’uscita di Birds of Prey al cinema, in molti hanno riportato che l’intera trama del film avrebbe visto Cassandra Cain rubare un diamante a Roman Sionis/Maschera Nera (Ewan McGregor) contenente delle foto intime di quest’ultimo.

Secondo i rumor, a seguito delle critiche online la Warner era addirittura intervenuta direttamente per modificare questo passaggio della trama, che aveva anche dato inizio ad alcune accuse di pedofilia all’interno del film.

Recentemente la regista del film Cathy Yan su Twitter ha supportato David Ayer, il regista di Suicide Squad che si era lamentato dei troppi tagli imposti dalla Warner.

Tra i commenti è nata una discussione con la YouTuber/Insider Grace Randolph, una delle prime ad aver lanciato la voce sulle foto intime di Sionis (prendendosi addirittura il merito per la loro assenza nel film), nella quale la regista ha smentito categoricamente le voci, spiegando ciò che era successo effettivamente.

Inizialmente la Randolph ha spiegato:

Ci sono state enormi riprese aggiuntive per rimuovere la storia delle foto intime ed aggiungere altre scene d’azione con Chad Stahelski. Sono sorpresa che la Yan sia intervenuta – Birds of Prey è stato accolto molto bene dalla critica e ha un pubblico di appassionati che difende il film a spada tratta.

[…] Tutto quello che ho riportato è di dominio pubblico grazie a diverse fonti interne, io  semplicemente rilanciato. La storyline prevedeva che si vedesse il c***o di Roman sulla statua in una foto nascosta nel diamante e lui era preoccupato che sembrasse “piccolo”, motivo per cui voleva riprenderlo.

Una foto del c***o di una statua, in un contesto come questo, è la foto di un c**o.

Ecco invece le risposte della regista:

Ti ringrazio per il supporto, ma chiariamola una volta per tutte: non ci sono mai state foto di un c***o. Mettere in giro voci sulla pedofilia non è giornalismo, come non lo è diffondere gossip. Lo so bene, dato che oro una giornalista.

Non ci sono mai state discussioni sulle dimensioni del c***o di Roman. Non riesco a credere che sto scrivendo tutto ciò! La sceneggiatura originale includeva una foto di Roman ritratto come il David di Michelangelo. Conosci? Arte? Se quella è la foto di un c***o, allora il Louvre ne è pieno.

Era uno scherzo per mostrare tutto il suo narcisismo. Non ha funzionato, quindi abbiamo riscritto alcune battute. E’ tutto. Non ci sono stati reshoot per risolvere questo problema senza senso. 

Nel frattempo, vengono scritti articoli come questo sui tuoi “scoops”. Congratulazioni per essere la feccia dei giornalisti.

Fonte