Ben Affleck crede che le sale cinematografiche saranno riservate solo ai film Marvel e ai grossi franchise in futuro.

Negli ultimi tredici anni il Marvel Cinematic Universe ha dimostrato di essere uno dei franchise più redditizi della storia di Hollywood, portando in sala non solo gli appassionati e i lettori di fumetti ma anche molti spettatori occasionali che non si sono mai approcciati ai film supereroistici. Nonostante il successo commerciale di questi progetti sia stato messo a dura prova con l’inizio della pandemia da COVID-19, i film Marvel usciti nel 2021 hanno rappresentato il 30% del box-office domestico complessivo totalizzato negli Stati Uniti nel corso dell’anno, reclamando la quota di mercato più alta rispetto agli altri studios e franchise cinematografici.

Nel corso di un’intervista con Entertainment Weekly, Ben Affleck, ex interprete di Daredevil nonché di Batman nel DCEU, ha riflettuto sull’impatto dell’emergenza sanitaria sull’industria cinematografica e sul flop di The Last Duel di Ridley Scott, sorprendentemente al primo posto nell vendite su iTunes. Nel momento in cui gli è stato chiesto se a suo avviso la pandemia abbia accelerato la nascita di un pubblico che preferisce non recarsi al cinema per recuperare determinati film in streaming o in digitale, l’attore ha spiegato che dal suo punto di vista in futuro le sale saranno riservate solo ai film del Marvel Cinematic Universe, ai grossi franchise e ai film animati di grande richiamo:

“Quando uscì The Way Back, venne distribuito la settimana in cui chiusero i cinema [per la pandemia]. Ma anche prima di allora sapevo che questo film sul dolore, sulla morte di un bambino e sulla guarigione dall’alcolismo non avrebbe portato gli adulti in sala. Stavamo giusto parlando di Narcos: Mexico, Succession e Omicidio a Easttown. Ci sono queste cose incredibili che vengono fatte sulle piattaforme di streaming. Ad esempio Roma! Non si tratta solo di procedurali televisivi come quando eravamo bambini. E potevi guardarlo solo come mio padre, su una TV in bianco e nero da 11 pollici.”

Se dovessi scommettere, direi che un dramma come Argo non sarebbe distribuito nei cinema oggi. Non è passato molto tempo. Sarebbe una miniserie. Penso che i film che usciranno in sala diventeranno più costosi, saranno dei film-evento. Saranno per lo più per i più giovani, e la maggior parte dirà ‘Mi piace un sacco l’Universo Marvel, non vedo l’ora di sapere cosa accadrà dopo.’ E ci saranno 40 film ogni anno in sala, e saranno probabilmente tutti su proprietà intellettuali, sequel o film d’animazione.”

“L’ultimo duello mi ha davvero conquistato. Ho fatto brutti film che non hanno funzionato e non ho battuto ciglio. So perché le persone non sono andate a vederlo… pensavano che non fossimo all’altezza. Ma mi è piaciuto ciò che abbiamo fatto. Mi piace quello che abbiamo detto. Ne sono molto orgoglioso. Quindi ero davvero confuso e, quando ho visto che è andato bene in streaming, ho pensato ‘Ecco. È lì che si trova il pubblico.’

Diretto da Jon Watts, Spider-Man: No Way Home è stato distribuito il 15 dicembre 2021. Nel cast tornano Tom Holland (Peter Parker/Spider-Man), Marisa Tomei (zia May), Jacob Batalon (Ned Leeds), Zendaya (Michelle “MJ” Jones), Tony Revolori (Flash Thompson), Jon Favreau (Happy Hogan) e Benedict Cumberbatch (Doctor Strange). È previsto il ritorno di Jamie Foxx nel ruolo del villain Electro (già visto in The Amazing Spider-Man 2) e di Alfred Molina nei panni di Doctor Octopus (antagonista di Spider-Man 2), insieme ad altri personaggi dei precedenti film di Spider-Man. Il resto del cast include Arian Moayed, Paula Newsome e Willem Dafoe.

Ben Affleck Marvel

SINOSSI
«Marvel Studios’ Spider-Man: No Way Home mostra, per la prima volta nella storia cinematografica di Spider-Man, il nostro amichevole eroe di quartiere smascherato e non più in grado di separare la sua vita privata dalle grandi responsabilità di essere un supereroe. Quando chiede aiuto a Doctor Strange, la posta in gioco si fa sempre più rischiosa, e ciò lo porta a scoprire cosa significa realmente essere Spider-Man.»

Fonte