Uno dei progetti più complicati da realizzare nel mondo dei cinecomic degli ultimi anni è sicuramente “The Batman” e l’ex-interprete del Cavaliere Oscuro, Ben Affleck, ci spiega il perché.

The Batman è sicuramente uno dei più complessi progetti cinematografici degli ultimi anni. Il film è stato annunciato diversi anni fa e navigava in una acque completamente diverse da quella in cui si trova al momento. Il film avrebbe dovuto avere la regia e la sceneggiatura di Ben Affleck, l’allora interprete del Cavaliere Oscuro, ma ci sono state diverse divergenze ed a poco a poco Affleck non è rimasto in alcun modo coinvolto nella pellicola, la quale è ora nella mani di Matt Reeves.

Recentemente Affleck ha dato il suo addio al mantello, confermando a tutti gli effetti che il Batman che vedremo nella pellicola non sarà lui e che con tutta probabilità non riprenderà mai più il ruolo, ma nonostante questo l’attore ha voluto spiegare le motivazioni dietro l’abbandono del progetto, rilasciando la seguente dichiarazione:

Abbiamo lavorato molto sulla sceneggiatura, cercando di capire come realizzarlo al meglio, ma non ero mai abbastanza soddisfatto di ciò che scrivevo e andando avanti ho capito che non volevo fare una versione che non reputavo veramente entusiasmante.

L’attore ha inoltre confermato che il nuovo Cavaliere Oscuro scelto da Matt Reeves sarà più giovane rispetto alla sua versione:

Non vedo l’ora di gustarmelo. Hanno ingaggiato un grande regista. Non voglio rivelare nulla, ma hanno intenzione di lavorare con una versione più giovane del personaggio; una versione “agli inizi” con un attore più giovane.

Fonte