Il Crociato Incappucciato ed il Ragazzo Meraviglia della storica serie anni 60, fanno il loro ritorno sul piccolo schermo su Rai 4.

Se c’è una trasposizione delle avventure di Protettore di Gotham rimasta nella storia, questa è senza ombra di dubbio la serie televisiva del 1966 Batman, con protagonisti Adam WestBurt Ward, nonostante le sue atmosfere siano decisamente aliene ai fan attuali.

Con un retrogusto camp e la missione di trasporre la controparte cartacea in un modo che si prendeva abbastanza sul serio da essere appassionante per i più piccoli, ma anche abbastanza surreale e ridicolo da risultare una commedia d’intrattenimento per i più grandi, la serie andò ad enfatizzare la parentesi semi-umoristica già intrapresa nelle storie fantascientifiche/fantastiche dei fumetti anni 50, arrivando persino ad influenzare la materia di partenza rendendo i due medium praticamente indistinguibili a livello di tono.

Questo fin quando la serie non si concluse e gli autori Dennis O’Neil e Neal Adams non furono incaricati di riportare il Bruce Wayne fumettistico ai suoi antichi fasti di solitario Cavaliere Oscuro dall’animo dark e tormentato, in storie più serie di quanto se ne erano mai viste.

Nonostante ciò, la serie rimane un capostipite del genere, spesso omaggiato, parodiato con affetto, andando ad aggiungere un pezzo al complesso mosaico che è il personaggio di Batman ed il suo mondo, influenzando anche storie decisamente più serie, come l’acclamata run di Grant Morrison in cui, in assenza dei predecessori, i panni BatmanRobin venivano vestiti da Dick Grayson Damian Wayne, che l’autore volle raccontare come “La serie televisiva di Adam West con la regia di David Lynch”.

Detto ciò, i fan Italiani avranno la possibilità di vedere/rivedere l’effettiva serie molto presto, in quanto è recente l’annuncio che vede una serie di repliche andare a fare il loro approdo nelle ore pomeridiane su Rai 4.

Appuntamento da domenica 18 alle 15:45 con i primi 4 episodi, poi da lunedì due episodi al giorno alle 14.00.

Non ci resta quindi che sintonizzarci sul canale per rivedere le avventure del Dinamico Duo, ridendo e apprezzando l’inventiva di una delle trasposizioni più particolari e di successo mai fatte dal medium fumettistico.

Fonte