Batman Forever, il primo film sul Cavaliere Oscuro diretto da Joel Schumacher potrebbe fare il suo ritorno nell’occhio pubblico, grazie al #ReleaseTheSchumacherCut.

Nel 1995, Batman Forever uscì nei cinema e fu un gran successo, anche se non destinato a durare. Alla regia venne chiamato Joel Schumacher, un dichiarato fan del personaggio, che già aveva tentato in passato di trasporre Batman: Anno Uno di Frank Miller David Mazzuchelli, per poi ritrovarsi alla direzione di un terzo capitolo della serie cinematografica iniziata dal leggendario Tim Burton. Contrariamente a quanto ci si poteva aspettare però, il regista di film dal tono cupo e fortemente adatto al personaggio di Batman come Ragazzi Perduti, ma anche di altri film acclamati come Un giorno di ordinaria follia, non portò su schermo il Batman dark che il pubblico generalista ormai conosceva e amava, soprattutto per via delle alle direttive della Warner Bros., la quale desiderava una storia più solare, con diversi costumi e mezzi di trasporto per gli eroi (adatti per le varie linee di giocattoli), un umorismo più presente con la star Jim Carrey nel ruolo di un Enigmista non dissimile nelle sue caratterizzazioni per The Mask o Ace Ventura, ed una Gotham molto meno gotica e più simile ad un folle luna-park al neon con tinte oscure.

I fan col tempo hanno sempre più spregiato questo film per la maggior parte, affossando definitivamente il franchise con lo storico flop del suo sequel: Batman & Robin, chiudendo così la carriera di Schumacher sul Cavaliere Oscuro, ma c’era qualcosa sotto la superfice di Batman Forever che tutt’ora attende di venire allo scoperto.

Negli anni gli appassionati hanno scoperto quanto più oscura, seria e fortemente incentrata sulla psicologia di Bruce, fosse la sceneggiatura del film. Con incubi ricorrenti, il tentativo di redenzione dopo le morti che causò nei precedenti film, ma anche il suo credere che, infondo, fosse lui il vero responsabile della morte dei suoi genitori. Come annotò suo padre su un quaderno rosso a malapena accennato dalla versione rilasciata in sala, Bruce ricorda in modo vivido una nota che lo tormenta, in cui Thomas scrisse che fu suo figlio a “costringere” i genitori ad andare al cinema, portandoli così ad essere uccisi da Jack Napier, come mostrato nel primo film (e nei flashback presenti in questo). In questa versione della storia, il film si poneva Bruce ed il suo rapporto con Batman al centro delle vicende, cosa che non venne fatta nei capitoli precedenti, nei quali si dava egual spazio ai villain (che però, va detto, erano veri e propri riflessi dell’eroe) come nella versione cinematografica di Batman Forever, dove Batman sembra addirittura diventare un personaggio secondario.

Ma il punto interessante sta nel fatto che questa versione venne effettivamente girata. Dal film vennero tagliate moltissime scene, ed i fan si sono in questi anni prodigati nel far sentire a gran voce il loro desiderio di vedere questa director’s cut grazie all’hashtag “#ReleaseTheSchumacherCut“. Val Kilmer stesso è apparso tempo fa in un promo del DC FanDome senza però fare la sua comparsa nell’evento. Un buon numero di giornalisti ha detto di aver visto questa versione del film ed hanno confermato la sua esistenza, e soprattutto, lo sceneggiatore del film Akiva Goldsman ha dichiarato quanto segue all’Austin Film Festival:

E per tra l’altro, Batman Forever sta per vivere un rinascimento. Io sono molto interessato nel sapere quando il cut originale di Batman Forever verrà rilasciato, perché ho avuto modo di vederlo di recente, il primo in assoluto, che è stato chiamato Preview Cut One. – (tradotto: Cut di Anteprima Uno) – ed è molto dark, una vera esplorazione psicologica del senso di colpa e della vergogna che ne deriva.

Gli appassionati quindi non potevano rimanere con le braccia conserte, ed hanno organizzato è un evento per l’odierno ventisettesimo anniversario del rilascio del film, che ha portato l’hashtag tra le tendenze di Twitter, guardando collettivamente il film su HBO Max, per segnalare il loro vivo interesse a Warner Bros.

Sono passati 27 anni dall’uscita di Batman Forever. Ora è tempo per Warner Bros. di ripristinare la completa visione che Joel Schumacher aveva per il film. La partita ha inizio il 16 Giugno. #ReleaseTheSchumacherCut

Chissà che non ci sia un piano per rilasciare questa versione, magari su HBO Max. Per adesso ovviamente nulla è certo e l’ultima parola è di Warner Bros., quindi non ci resta che attendere ulteriori sviluppi, e scoprire se la versione originale di Batman Forever potrà finalmente arrivare sui nostri schermi.