Walter Hamada stava per rassegnare le dimissioni dalla carica di presidente di DC Films dopo aver scoperto della cancellazione di Batgirl.

Martedì sera, Warner Bros. ha annunciato a sorpresa di aver cancellato il film su Batgirl, nonostante fosse già nel vivo della post-produzione e nonostante la stessa compagnia avesse già speso 90 milioni di dollari per produrlo.

Le motivazioni dietro a questa sorprendente cancellazione sono svariate – non legate alla qualità del film – e presumibilmente legate anche ad una riorganizzazione dell’intero futuro dell’universo DC, le cui basi verranno gettate dal controverso film su Flash (che sta facendo discutere per via delle numerose accuse rivolte ad Ezra Miller).

Nello specifico, la compagnia punta a portare in sala soltanto pellicole “spettacolari” e dal taglio fortemente cinematografico. Non potendo caricare Batgirl (descritto come un film più piccolo ed intimo) su HBO Max, in quanto la piattaforma si fonderà presto con Discovery Plus e non avrà più film originali, è stata presa la decisione finale di cancellare completamente il progetto nonostante le spese.

La decisione finale non è stata notificata al cast o ai registi fino al momento dell’annuncio sul web e le conseguenze sono state a dir poco devastanti: Walter Hamada, attuale presidente di DC Films, ha infatti minacciato di abbandonare il suo ruolo subito dopo la cancellazione.

Di suo, Hamada stava già puntando ad abbandonare la carica, ma la decisione di cancellare Batgirl – autorizzato proprio durante la sua gestione – lo ha portato a decidere di abbandonare DC il prima possibile.

Il sito spiega infatti:

Una fonte vicina a ciò che è successo spiega che Hamada era rimasto estremamente deluso per non essere stato preso in considerazione per questa decisione ed era preoccupato per l’impatto che la cancellazione avrebbe avuto per coloro che hanno lavorato al film.

THR spiega che alla fine rimarrà come presidente di DC Films fino all’uscita di Black Adam fissata per ottobre… ma successivamente non è dato sapere cosa succederà!

Hamada e Warner ancora non hanno preso una decisione finale, ma il dirigente sta seriamente pensando di abbandonare il ruolo.

Tralasciando le discussioni con Ray Fisher, sotto la gestione di Hamada sono usciti al cinema pellicole come Joker, The Suicide Squad, The Batman e Shazam, mentre il DC Extended Universe si preparava ad un rilancio grazie al reboot di The Flash. Tutto questo senza contare gli spin off televisivi dei franchise di successo per HBO Max, come la serie sul Pinguino o Peacemaker (che fortunatamente usciranno anche sotto la nuova gestione).

Fonte