Un dirigente di una compagnia rivale di Warner Bros. è rimasto scioccato dalla decisione di cancellare Batgirl.

Ieri sera, The Hollywood Reporter ha rivelato che il film su Batgirl, inizialmente previsto per HBO Max e con protagonisti Leslie Grace e Michael Keaton non verrà più rilasciato né in streaming né tantomeno in sala.

A quanto detto, il film – che è costato circa ottanta milioni di Dollari, quasi novanta per via della situazione legata al COVID-19 – non viene più visto come un sensato rilascio dalla nuova direzione di Warner Bros., nonostante le informazioni su di esso fossero già cominciate a circolare online, tramite insider nel mondo dell’informazione cinematografica, e persone che ne hanno visto una versione ai test-screenning (delle visioni di prova che vengono fatte ad Hollywood per fare delle modifiche ai film prima del rilascio). La decisione finale è stata presa da Zaslav, il nuovo presidente del gruppo Warner / Discovery dopo l’unione delle due compagnie, il quale ha già in passato parlato di voler dare delle decisive svolte alla direzione cinematografica legata alle proprietà DC.

Justin Kroll di Variety, pochi minuti dopo la notizia, ha spiegato di aver ricevuto una chiamata da un dirigente di una compagnia rivale che è rimasto a dir poco scioccato dalla notizia:

Ho lavorato in questo settore per tre decenni e questa m***a  senza precedenti.

Considerando che Kevin Feige dei Marvel Studios lavora nel settore di Hollywood da oltre 30 anni ed è il presidente della compagnia rivale, secondo molti fan potrebbe essere proprio lui ad essersi espresso in questo modo.

Fonte